venerdì, 30 Settembre 2022

F1 GP d’Italia, Verstappen davanti a Leclerc e Russell: a Monza è ennesimo disastro FIA

Verstappen vince a Monza tra i fischi dell'autodromo per la direzione gara. Dopo Spa e Abu Dhabi, ennesimo disastro FIA.

Da non perdere

Una gara fantastica, nel centenario dell’autodromo di Monza, rovinata ancora una volta dalla FIA. La Federazione Internazionale ha infatti istituito la Safety Car in maniera disastrosa, facendola uscire tardi, male e con Verstappen e Leclerc distanti anni luce dal resto del gruppo.
Un’altra presa di posizione in barba al regolamento, come accaduto la scorsa stagione a Spa e Abu Dhabi. Una kermesse fino a quel momento spettacolare, che ha visto però l’epilogo in regime di bandiere gialle, nonostante mancassero sei giri al termine.
La vettura di Ricciardo era impossibile da rimuovere, indi per cui, regolamento alla mano, sarebbe bastato istituire bandiera rossa, con rientro ai box per tutti i piloti. Troppo complesso, a quanto pare.

I fischi dei presenti all’autodromo sono lo specchio della delusione di appassionati, che più di tutti, non meritavano una bandiera a scacchi così imbarazzante. La vittoria di Verstappen passa in secondo piano, con Leclerc secondo e Russell terzo.
La gara del 16 Ferrari viene probabilmente macchiata dal pit stop precoce al 13esimo giro, che di fatto consegna la leadership a Verstappen. L’olandese amministra il treno di gomme e conduce con intelligenza ed esperienza, con la sua grande bravura agevolata da una buona dose di eventi a favore.

Pilota del giorno è senza dubbio Sainz, capace di compiere una scalata fino al quarto posto. Partito 18esimo, lo spagnolo ha compiuto con acribia una rimonta che vale quanto una vittoria.
Purtroppo, a causa delle cattive decisioni della FIA, Sainz vede sfumare un podio decisamente alla portata. Ennesima delusione per Leclerc che, con gomma nuova e una possibile ripartenza a fianco a Max, avrebbe potuto sicuramente giocarsi la vittoria.
Menzione d’onore per Lewis Hamilton, partito 19esimo e arrivato quinto, e per l’esordiente De Vries, che ha traghettato la Williams al nono posto. Nell’ultimo GP di Monza della carriera, Sebastian Vettel chiude con un ritiro, a dimostrazione di una stagione difficile per lui e la Aston Martin.

Ultime notizie