sabato, 1 Ottobre 2022

Guerra in Ucraina, attacco russo a Donetsk: 7 morti e 14 feriti. Kiev a Washington: “Sanzioni contro tutte le banche private russe”

Secondo il capo dell'Amministrazione militare regionale, ieri i russi hanno attaccato l'area di Donetsk uccidendo 7 civili e ferendone altri 14. Intanto, proseguono le accuse tra Mosca e Kiev sugli attacchi alla centrale di Zaporizhzhia. Oggi, dall'Ucraina, partiranno due navi cargo cariche di cereali dirette in Iran e Turchia.

Da non perdere

L’11 agosto i russi hanno ucciso sette civili nella regione di Donetsk: tre a Bakhmut, due a Kurakhove, uno a Marinka e un altro ad Avdiivka. Altre quattordici persone sono rimaste ferite“. A renderlo noto è il capo dell’Amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko. Dall’inizio dell’invasione, le forze russe hanno ucciso 723 civili nella regione di Donetsk, mentre 1845 sono stati feriti.

La situazione a Zaporizhzhia

Intanto, sul fronte Zaporizhzhia, la Russia è pronta a contribuire all’organizzazione di una visita degli esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) alla centrale nucleare. Ad annunciarlo, il rappresentante permanente della Russia presso le organizzazioni internazionali a Vienna, Mikhail Ulyanov. Proseguono anche le accuse tra Mosca e Kiev sulla responsabilità degli attacchi alla centrale. Questa mattina, ci ha pensato lo speaker della Duma, Vyacheslav Volodin: “Le azioni di Washington e del regime di Kiev rischiano una catastrofe nucleare“.

Kiev chiama Washington: sanzioni a tutte le banche private russe

L’Ucraina ha chiesto agli Stati Uniti di introdurre sanzioni “contro tutte le banche private russeal fine di privare il presidente Putin dell’opportunità di fare la guerra. Lo ha annunciato l’ambasciatrice dell’Ucraina negli Usa, Oksana Markarova a Bloomberg. La diplomatica ha aggiunto di aver inoltrato una richiesta al riguardo al dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. Markarova è convinta che “le sanzioni sono importanti quanto le armi“.

Altre due navi cariche di cereali pronte alla partenza

Oggi, dall’Ucraina, partiranno due navi cargo cariche di cereali dirette in Iran e in Turchia. Secondo quanto riporta il Kyiv Independent, la nave diretta in Iran è la Star Laura, con 60.150 tonnellate di mais. Mentre quella diretta in Turchia, la Sormovskiy, trasporterà 3.050 tonnellate di grano. Il ministro ucraino delle Infrastrutture Oleksandr Kubrakov ha reso noto che la nave Brave Commander, che arriverà in Ucraina oggi, consegnerà 23mila tonnellate di grano all’Etiopia. 

Ultime notizie