sabato, 1 Ottobre 2022

Morto accoltellato a Civitanova Marche, arrestato 27enne: tra le ipotesi debiti per droga

Il 27enne Saidi Haithem è stato arrestato con l'accusa di omicidio nei confronti di Rachid Amri, il 30enne tunisino morto accoltellato nella serata di lunedì 8 agosto. Secondo le ricostruzioni delle Forze dell'Ordine, alla base dell'omicidio ci sarebbe un debito per droga.

Da non perdere

Il 27enne Saidi Haithem è stato arrestato nella tarda mattinata di ieri, 9 agosto, accusato di aver ucciso Rachid Amri, il tunisino accoltellato nella serata di lunedì 8 agosto a Civitanova Marche. Stando alle prime ricostruzioni delle Forze dell’Ordine, l’uomo avrebbe discusso animatamente con il suo connazionale a causa di un debito per l’acquisto di droga e l’avrebbe poi accoltellato al fianco, fuggendo.

Dopo l’avvio delle indagini da parte di Carabinieri e Polizia di Stato, aiutati dalle immagini delle telecamere di sorveglianza e dai tabulati telefonici, le ricerche dell’aggressore si sono concentrate su una casa a Porto Sant’Elpidio, dove l’uomo non è stato trovato. All’interno dell’abitazione le Forze dell’Ordine hanno trovato 28 dosi di eroina. Il 27enne è stato poi rintracciato nel sottoscala di un’altra casa poco distante, e arrestato con l’accusa di omicidio volontario, spaccio di droga e porto illegale di arma da taglio. L’udienza di convalida dell’arresto si svolgerà nei prossimi giorni a Fermo per competenza territoriale, mentre la Procura ha disposto l’autopsia sul corpo del 30enne.

Ultime notizie