venerdì, 12 Agosto 2022

“Vai in prigione senza passare dal via”: porta la droga al padre in carcere e lo scoprono

La droga era nascosta come una sorpresa tra le merendine, ma non è passata inoservata ai controlli. Dalla perquisizione domiciliare è venuto fuori altro stupefacente oltre al necessario per la lavorazione.

Da non perdere

Un ragazzo è stato arrestato a Palermo dopo aver tentato di far entrare in prigione merendine e hashish in un pacco destinato al padre. Il giovane era andato al carcere Pagliarelli per un colloquio e si era preparato una scatola di snack in cui aveva nascosto anche 5 grammi di “fumo”. Dopo la consegna della scatola sono intervenuti gli agenti della Polizia Penitenziaria che hanno sequestrato la droga e hanno trattenuto il giovane.

I controlli sono poi proseguiti all’interno dell’abitazione del ragazzo, luogo di residenza della madre. Lì gli agenti hanno trovato altri 3 grammi di hashish e materiale per la lavorazione dello stupefacente, più 230 euro in contanti. A quel punto è stato avvertito il PM di turno; la Polizia, con la coordinazione del dirigente aggiunto Giuseppe Rizzo, ha proceduto all’arresto del ragazzo che si trova già al Pagliarelli in attesa della convalida. Il padre, già detenuto, e la madre sono stati denunciati.

Ultime notizie