martedì, 9 Agosto 2022

Bologna, picchia e minaccia di morte la compagna: arrestato 27enne

Già in passato l'uomo era stato violento nei confronti della compagna, con la quale aveva una relazione da circa un anno. Arrestato per maltrattamenti dopo la denuncia della suocera, è stato portato in carcere secondo le disposizioni della Procura.

Da non perdere

Un 27enne di origine romena è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari e conviventi venerdì scorso, 29 luglio, a Bentivoglio in provincia di Bologna, dopo aver aggredito in casa la compagna. L’uomo l’ha picchiata, le ha bruciato braccia e ciocche di capelli con un accendino e l’ha minacciata di morte urlandole: “Ti ammazzo! Ti ammazzo!”. La vittima, una 24enne di origine marocchina, è riuscita a telefonare alla madre, che ha contattato il 112 permettendo ai Carabinieri della stazione di Baricella di intervenire e arrestare l’uomo. La donna è stata invece affidata alle cure del personale del 118.

L’aggressore, con precedenti penali, non è nuovo a episodi di violenza, come ha raccontato la vittima ai militari. Circa due mesi fa, dopo essersi impossessato del cellulare della compagna, il 27enne ha rivolto insulti omofobi a un amico gay della donna e gli ha intimato di non contattarla più. Lo scorso febbraio invece, quando la coppia si trovava in vacanza a Brunico, è stato denunciato per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone infatti, davanti a un albergo della località turistica, aveva aggredito la donna minacciandola di morte, perché lei si era rifiutata di finire un cocktail che lui le aveva offerto. Dopo l’arresto, l’uomo è stato condotto in carcere, come disposto della Procura.

Ultime notizie