venerdì, 12 Agosto 2022

Cremona, litigano a causa del gatto: marito accoltella la moglie e chiama i soccorsi

È un gatto la causa di una lite tra marito e moglie terminata con un accoltellamento nei confronti della donna, avvenuto lo scorso 30 luglio nel Cremonese. Attualmente la vittima si trova in ospedale nel reparto di terapia intensiva, mentre il marito è stato condotto in carcere.

Da non perdere

Un uomo ha accoltellato la moglie per 5 volte dopo una lite causata dal gatto. Il fatto è accaduto a Ostiano, in provincia di Cremona, lo scorso 30 luglio in tarda serata nell’abitazione della coppia. Stando alle prime ricostruzioni dei Carabinieri, la lite sarebbe scaturita a causa del felino, dal momento che Carmelo Marino, 56enne già noto alle Forze dell’Ordine per motivi di droga, non voleva più che l’animale restasse nell’abitazione a differenza della moglie, Martina Viessone di 48 anni, convinta fermamente che invece l’animale non dovesse essere cacciato.

A seguito della lite l’uomo avrebbe afferrato un coltello da cucina per poi colpire la moglie con 5 coltellate, di cui 4 al petto e una al collo. Resosi conto dell’accaduto ha immediatamente allertato i soccorritori del 118 che hanno chiamato le forze dell’ordine non appena sono arrivati sul posto. Mentre il 56enne è stato trasferito nel carcere di Ca’ del Ferro, con l’accusa di tentato omicidio per futili motivi, la 48enne si trova in ospedale nel reparto di terapia intensiva. Questa mattina l’uomo è stato sottoposto all’interrogatorio di garanzia alla presenza del sostituto procuratore Chiara Treballi e del suo legale Santo Maugeri, durante il quale ha confermato il modo in cui si sono svolti i fatti e chiedendo anche notizie della moglie.

Ultime notizie