martedì, 9 Agosto 2022

Napoli, duplice omicidio a Ponticelli: una vittima legata alla malavita

Due persone sono state uccise questa mattina, 20 luglio, a Napoli. Il duplice omicidio è avvenuto in periferia, nel rione Fiat a Ponticelli. Le vittime rispondono al nome di Carlo Esposito, 29 anni, e Antimo Imperatore, 56 anni. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, la prima vittima sarebbe riconducibile al clan mafioso De Micco-De Martino.

Da non perdere

Due persone sono state uccise questa mattina, 20 luglio, a Napoli. Il duplice omicidio è avvenuto in periferia, nel rione Fiat a Ponticelli. I Carabinieri hanno avviato le indagini. L’episodio è avvenuto in un appartamento al piano terra di Via Eugenio Montale. Le vittime rispondono al nome di Carlo Esposito, 29 anni, e Antimo Imperatore, 56 anni. Uno dei due era sull’uscio di casa quando è stato freddato. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, la prima vittima sarebbe riconducibile al clan mafioso De Micco-De Martino. Contrariamente a quanto ipotizzato in principio, invece, non avrebbe alcun collegamento con il crimine organizzato il secondo soggetto. Era piuttosto noto all’interno del quartiere perché realizzava piccoli lavoretti fatti a mano. Probabilmente, la sua uccisione sull’uscio di casa è avvenuta proprio mentre era in procinto di montare una zanzariera.

Ultime notizie