martedì, 16 Agosto 2022

Napoli, aggredisce 12enne e la sfregia con un taglierino. Il 16enne: “Sono pentito, chiedo scusa”

Al 16enne che ha sfregiato con un taglierino il viso della fidanzata 12enne sono stati confermati il fermo e la custodia presso un istituto per minori. Il ragazzo si è mostrato pentito e ha chiesto scusa alla giovane attraverso una lettera.

Da non perdere

Il 16enne accusato di aver sfregiato la ragazza di 12 anni con una coltellata al volto, la notte tra l’11 e il 12 luglio scorsi a Napoli, si è mostrato pentito e ha chiesto scusa di fronte alle domande dei magistrati. L’avvocato del ragazzo fa sapere che, durante la sua permanenza nel centro di prima accoglienza in cui ha trascorso i giorni successivi al fermo dei Carabinieri, ha scritto e inviato una lettera di scuse alla giovane. Al 16enne è stata confermata la custodia in un istituto per minori da gip del Tribunale per i Minorenni di Napoli, Paola Brunese.

Durante l’interrogatorio il ragazzo, imparentato con una nota famiglia del centro città, ha dichiarato di non aver premeditato l’aggressione, ma che si è trattato di un impulso scattato dopo aver visto sui social foto della 12enne con un altro giovane. L’incontro di quella notte è stato del tutto casuale, ha spiegato il 16enne, si sono incrociati e le ha chiesto spiegazioni riguardo quei post, sottolineando che stavano insieme e che si trattava quindi di tradimento. La discussione è sfociata in una lite animata, finita con la ferita al volto della ragazza, inferta con un taglierino che il giovane aveva attaccato alle chiavi.

Ultime notizie