venerdì, 12 Agosto 2022

Savona, da casa al bar per un caffè “corretto”: spacciatore ai domiciliari finisce in carcere

Un uomo, già controllato nei giorni addietro per via di alcuni suoi atteggiamenti sospetti, sarebbe stato colto all'improvviso in un bar della città dalla Polizia, intento a fornire una dose di cocaina a un altro soggetto della zona.

Da non perdere

Avrebbe continuato a spacciare cocaina nonostante si trovasse ai domiciliari. È successo a Savona. A quanto pare un uomo del posto, già controllato nei giorni addietro per via di alcuni suoi atteggiamenti sospetti, ma “libero” di uscire dalla propria abitazione durante le ore diurne per soddisfare le proprie esigente vitali, sarebbe stato colto all’improvviso in un bar della città dalla Polizia, intento a fornire una dose di cocaina a un altro soggetto della zona.

I poliziotti hanno provveduto nell’immediato a una perquisizione personale e dell’appartamento dell’uomo, prima di trarlo in arresto. All’interno dello stabile, sono stati rinvenuti 30 grammi di cocaina, 4mila euro in banconote, materiale funzionale al confezionamento della droga, telefoni cellulari, un bilancino di precisione e sostanza da tagli. L’uomo è stato trasferito nella casa circondariale della zona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il soggetto resosi acquirente della droga è stato invece segnalato alla Prefettura.

Ultime notizie