venerdì, 19 Agosto 2022

Usa, non si ferma all’alt della Polizia: inseguito e ucciso dagli agenti con 90 colpi di pistola

Classe 1996, ex dipendente Amazon e da tempo impiegato per consegne a domicilio sul territorio. È questo il profilo di Jayland Walker, il 25enne afroamericano che, per non essersi prontamente fermato all'Alt della Polizia, sarebbe stato inseguito dagli stessi agenti prima di essere brutalmente ucciso.

Da non perdere

Continua a crescere vertiginosamente il bilancio delle vittime per armi da fuoco negli Usa, anche dopo la Legge Bipartisan in riferimento al controllo e all’utilizzo delle armi da fuoco. Nella tarda serata di ieri, 3 luglio, un uomo armato avrebbe sparato a 2 persone e ferite altre 4. Di questi, almeno 3 sono agenti di Polizia. La sparatoria si è verificata nell’area di Dallas-Fort Worth, in Texas. A quanto pare un 28enne del posto, avrebbe brutalmente freddato una coppia, rispettivamente di 33 e 32 anni. Sul posto, l’immediato intervento degli agenti. Proprio in quell’occasione, l’uomo avrebbe atteso furbescamente i poliziotti prima di ferirli e darsi alla fuga. Il 28enne, poi, sarebbe stato prontamente fermato dagli agenti prima che si togliesse la vita. La notizia arriva a pochi giorni di distanza da un’altra efferata vicenda che ha visto come protagonista un giovane 25enne afroamericano ucciso dalla Polizia.

Chi era Jayland Walker

Classe 1996, ex dipendente Amazon e da tempo impiegato per consegne a domicilio sul territorio. È questo il profilo di Jayland Walker, il 25enne afroamericano che, per non essersi prontamente fermato all’Alt della Polizia, sarebbe stato inseguito dagli stessi agenti prima di essere brutalmente ucciso. L’episodio è avvenuto lunedì scorso, 27 giugno, nella Città di Akron, in Ohio. A quanto pare il 25enne, per via di un’infrazione stradale sarebbe sarebbe stato inseguito dalla Polizia. Due agenti avrebbero tentato di bloccare il ragazzo con un teaser, prima di sparargli una 90ina di colpi, nonostante il ragazzo fosse disarmato. Almeno una 60ina di colpi avrebbero condotto il giovane alla morte. A oggi, gli otto poliziotti sono stati sospesi.

A detta della Polizia, il giovane avrebbe sparato un colpo prima di essere inseguito. Versione, questa, non condivisa dai familiari della vittima. Cordoglio e vicinanza da parte del sindaco di Akron, Daniel Horrigan, che avrebbe annullato la festa dell’Indipendence Day che, come di consuetudine, si celebra il 4 luglio. “Questa è la festa in cui si riuniscono le famiglie e gli amici. Non è il momento per una celebrazione. Ma spero che la comunità possa concordare sul fatto che violenza e distruzione non sono la risposta”.

Secondo quanto si apprende dal Washington Post, lo scorso anno sono state più di mille le persone uccise dalla Polizia. Di questi, gli afroamericani sarebbero stati colpiti maggiormente.

Ultime notizie