venerdì, 1 Luglio 2022

Vaiolo delle scimmie, 71 casi confermati in Italia. Rezza: “Evitare la diffusione”

Il direttore generale della Prevenzione della Salute Gianni Rezza ha pubblicato un video con le indicazioni sui sintomi e sul come comportarsi. In Italia sono 71 i casi confermati.

Da non perdere

Sono 71 i casi confermati di vaiolo delle scimmie nel nostro Paese. “Non sono molti, ma è importante far si che non incrementi la sua diffusione, per questo è necessario seguire alcune semplici raccomandazioni”. Queste le parole di Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute. Nel video diffuso dal ministero piega quale siano i sintomi principali della malattia: eruzioni cutanee, soprattutto pustole, febbre, spossatezza, dolori muscolari.

Il vaiolo delle scimmie si trasmette tramite contatti diretti stretti, in particolare con lesioni cutanee o i fluidi corporei di una persona infetta; ma anche attraverso oggetti contaminati come lenzuola e vestiti. Il contagio può avvenire anche da goccioline di saliva ma con un contatto molto prolungato, faccia a faccia. In caso di sintoni, si raccomanda di contattare il proprio medico e, se positivi, seguire le indicazioni delle strutture sanitarie di riferimento.

Ultime notizie