lunedì, 4 Luglio 2022

Cento giorni di guerra in Ucraina, Mosca avvia esercitazione nel Pacifico. Medvedev: “Pronti a discutere”

Secondo la Procura di Kiev, le forze armate russe avrebbero commesso 22.678 crimini di guerra dall'inizio del conflitto. "Il nostro paese non si è mai tirato fuori dai contatti internazionali. Siamo pronti a parlare". Queste le parole del vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitry Medvedev.

Da non perdere

“Il nostro paese non si è mai tirato fuori dai contatti internazionali. Siamo pronti a parlare”. Queste le parole del vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitry Medvedev, in un’intervista rilasciata ad Al Jazeera e ripresa da Interfax. “La Russia è pronta ad intraprendere un dialogo su qualsiasi questione. Purché sia basato sul rispetto. Deve tenere conto della sovranità e delle preoccupazioni russe. E cercare di fornire una sicurezza indivisibile”.

La Russia avvia esercitazione militare nel Pacifico

Il Ministero della Difesa russo, intanto, ha annunciato di aver avviato un’esercitazione militare nel Pacifico, mettendo in campo 40 navi da guerra e 20 aerei. “Le esercitazioni dureranno fino al 10 giugno”, spiega il Cremlino. “Abbiamo messo in campo navi impegnate nella ricerca di sottomarini. Verranno condotti esercizi di addestramento al combattimento su bersagli di superficie ed aerei”, si legge nella nota.

I numeri dei crimini di guerra russi secondo Kiev

Secondo la Procura di Kiev, le forze armate russe avrebbero commesso 22.678 crimini di guerra dall’inizio del conflitto. Per i reati di aggressione sono stati registrati 15.446 delitti. Di questi, 14.935 riguardanti la violazione delle leggi e dei costumi di guerra, 59 riguardanti la pianificazione e la conduzione di una guerra aggressiva, 18 riguardanti la propaganda di guerra e 434 di altro genere. Gli investigatori, inoltre, hanno registrato 7232 reati contro la sicurezza nazionale, di cui 4941 violazioni dell’integrità territoriale, 1037 per tradimento, 923 per collaborazionismo, 36 per supporto diretto alla Russia e 6 per atti di sabotaggio.

Ultime notizie