domenica, 22 Maggio 2022

Epatite pediatrica di origine sconosciuta, gravissimo bimbo 4 anni

L'origine dell'infezione sarebbe da rintracciare nell'Adenovirus, un virus che causa raffreddori e dissenteria negli adulti e, rare volte, potrebbe causare grossi problemi nei bambini. Nel frattempo, si moltiplicano i casi di epatite pediatrica di origine sconosciuta anche nel resto dell'Europa.

Da non perdere

Nuovo caso di epatite pediatrica di origine sconosciuta anche in Italia, il primo in Toscana dopo quelli verificatisi nei giorni scorsi. Ieri pomeriggio, un bimbo di soli 4 anni è stato traferito d’urgenza dall’Ospedale di Prato all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Al momento, le condizioni del piccolo sono molto critiche e non è esclusa la possibilità di ricorrere a un intervento di trapianto di fegato.

Allarme epatite pediatrica

A quanto pare, l’origine dell’infezione sarebbe da rintracciare nell’Adenovirus, un virus che causa raffreddori e dissenteria negli adulti e, rare volte, potrebbe causare grossi problemi nei bambini. Si ipotizza che, a causa di due anni di pandemia e restrizioni varie, la non esposizione ai virus comuni abbia contribuito drasticamente a ridurre le difese immunitarie nella popolazione e, in questo caso, anche nei più piccoli. Un’altra ipotesi riguarda la possibilità di stretta correlazione tra Adenovirus e Covid, con conseguente modifica del genoma Adenovirus (utilizzato anche nel vaccino Astrazeneca), generata da una precedente o contemporanea infezione. Si tratta, comunque, solo di ipotesi non provate. Le cause dell’epatite pediatrica che dal mese di gennaio colpisce tanti bambini in Europa restano ancora un mistero. Nei giorni addietro, l’Ecdc (Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) ha registrato nuovi casi di epatite acuta di origine sconosciuta nei bambini in Danimarca, Irlanda, Paesi Bassi e Spagna e Regno Unito.

Ultime notizie