mercoledì, 8 Dicembre 2021

Denunciati “baby bulli” per rapina, lesioni ed estorsione nei confronti di minorenni

La Polizia di Forlì ha denunciato alla Procura 9 ragazzini responsabili di gravi atti di bullismo nei confronti di minorenni. Gli indagati sono accusati di reati penali quali rapina, lesioni ed estorsioni.

Da non perdere

La Polizia di Forlì ha sporto denuncia alla Procura nei confronti di nove ragazzi, di età compresa tra i 13 ed i 17 anni, sia stranieri che italiani ma residenti tutti a Bologna. Contro di loro le accuse di aver compiuto atti di bullismo nei confronti di coetanei, anche loro minorenni. Oltre ad essere responsabili  semplici ingiustificabili episodi di bullismo, ma reati penali quale la rapina, lesioni ed estorsioni. Per l’autore della maggior parte di questi atti è stata disposta la custodia cautelare nel carcere minorile di Bologna.

I nove bulli, divisi in gruppetti, colpivano le loro vittime, tutte minorenni, o vicino la piscina comunale o nei parchi della città. A loro rubavano bici, cellulari, zaini lasciati incustoditi o addirittura piccole somme di denaro. E se questi reagivano, partivano le minacce verbali e l’aggressione fisica. Tutti i ragazzini indagati provengono da un contesto famigliare difficile, se non proprio assente così come assenti sono i loro obblighi scolastici.

Ultime notizie