sabato, 25 Settembre 2021

Barricato dentro casa prende a bastonate la compagna: arrestato 50enne

All'arrivo dei carabinieri, l'aggressore ha puntato un coltello alla gola della donna. Quando è stato immobilizzato ha minacciato di uccidersi. A dare l'allarme i vicini che avevano udito le urla strazianti della vittima.

Da non perdere

Si è barricato in casa e ha colpito ripetutamente la compagna con un bastone; poi, all’arrivo dei Carabinieri, le ha puntato un coltello alla gola. È successo in via Angelo Camillo de Meis a Napoli, dove i militari del nucleo Radiomobile hanno arrestato un 50enne di Ponticelli, già noto alle Forze dell’Ordine, per sequestro di persona, lesioni personali aggravate, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Ad allertare i carabinieri sono stati i vicini che avevano sentito le urla strazianti della donna. Al loro arrivo, i militari hanno trovato la porta blindata dell’abitazione sbarrata. La negoziazione con il 50enne è avvenuta attraverso una piccola finestra che affacciava sulla strada, mentre l’uomo puntava un coltello alla gola della compagna, insultandola ripetutamente.

In un impeto di rabbia, l’aggressore avrebbe colpito il vetro della finestra con un pugno, permettendo così ai Carabinieri di afferrarlo per il braccio e immobilizzarlo, consentendo alla donna di divincolarsi e fuggire. Il 50enne ha minacciato di uccidersi con un frammento di vetro stretto nell’altra mano, ma i militari sono riusciti ad entrare nell’appartamento scongiurando l’irreparabile. L’uomo è stato arrestato e trasportato all’ospedale Cardarelli dove si trova sotto osservazione per le ferite riportate. La compagna è invece ricoverata all’Ospedale del Mare a causa delle numerose lesioni, ma fortunatamente non è in pericolo di vita.

Ultime notizie