giovedì, 16 Settembre 2021

Macedonia del Nord, incendio in ospedale covid: almeno 10 morti

Un incendio scoppiato nell'ospedale di Tetovo per la cura dei pazienti affetti da covid ha causato la morte di 10 persone. A favorire la propagazione delle fiamme sarebbe stata la grande quantità di plastica all'interno della struttura.

Da non perdere

Sono almeno 10 le persone morte nell’incendio che ha distrutto un ospedale per la cura dei pazienti affetti da coronavirus a Tetovo, in Macedonia del Nord. I vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme meno di un’ora dopo lo scoppio, intorno alle 21 di mercoledì. Secondo il ministro della Sanità, Venko Filipce, il numero delle vittime potrebbe aumentare; diversi feriti sono stati trasportati d’urgenza in una struttura sanitaria a Skopje, la capitale.

Il primo ministro, Zoran Zaev ha dichiarato che l’incendio sarebbe stato causato da un’esplosione e che sono in corso indagini. Per il vice comandante dei vigili del fuoco di Tetovo, Saso Trajcevski, a favorire la propagazione delle fiamme sarebbero state le grandi quantità di plastica presenti nei moduli dell’ospedale. Non è ancora chiaro quanti pazienti fossero in cura presso il centro quando si è verificato l’incidente.

 

Ultime notizie