mercoledì, 20 Ottobre 2021

Bracciante di 57enne deceduto dopo malore: imprenditore agricolo indagato per omicidio colposo

È stato soccorso subito dai suoi colleghi, immediatamente l'uomo è stato trasferito in elicottero al Policlinico San Matteo di Pavia, ma una volta giunto in ospedale è deceduto  

Da non perdere

Un imprenditore agricolo di Olevano, provincia di Pavia, è indagato per la morte di un bracciante di 57 anni, che lavorava per lui, l’accusa di cui deve rispondere è omicidio colposo. Il decesso è avvenuto lo scorso 15 giugno. La vittima era un uomo di 57 anni di nazionalità cinese che abitava a Robbio, provincia di Pavia.

Mentre stava mondando il riso in campagna, il 57enne si è accasciato a terra a causa di un improvviso malore. È stato soccorso subito dai suoi colleghi, e poi è intervenuto il 118. L’uomo è stato subito trasferito in elicottero al Policlinico San Matteo di Pavia, ma una volta giunto in ospedale, è deceduto, il suo cuore ha cessato di battere.

Il datore di lavoro è ora sotto inchiesta con l’accusa di non aver sottoposto il dipendente alle visite mediche obbligatorie. Secondo i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Pavia e dall’Ats, il mancato controllo sanitario non avrebbe evidenziato il problema cardiaco risultato fatale al bracciante.

Qualche giorno fa in Puglia un bracciante è deceduto dopo aver lavorato per diverse ore sotto il sole cocente. Il sindaco di Brindisi ha emanato un’ordinanza che vieta il lavoro nei campi tra le 12 e le 16, poi estesa a tutta la regione dal Presidente Emiliano.

Ultime notizie