mercoledì, 23 Giugno 2021

Zona bianca, Fedriga: “Incidenza bassissima, non si possono penalizzare le attività. Presto le linee guida”

Massimiliano Fedriga a proposito della zona bianca: " Con un'incidenza bassissima non si può pensare di continuare a penalizzare le attività".

Da non perdere

Il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga si esprime sulla questione “regioni in zona bianca” chiarendo innanzitutto che “cambierà tutto” questo è certo, “ma ovviamente mantenendo le regole delle linee guida che la Conferenza delle Regioni ha scritto e che verranno concluse in queste ore insieme al Cts per dare al ministro della Salute, Roberto Speranza, la possibilità di allegare le linee guida della Conferenza alla sua ordinanza.”

E rispetto all’effettivo passaggio di alcune Regioni in zona bianca definito da alcuni “prematuro” afferma: “Penso che la prudenza per il passaggio in zona bianca sia stata utilizzata con le linee guida che tutelano la salute dei cittadini”, chiarendo che “non si può pensare che con un’incidenza bassissima come 18 casi ogni 100mila abitanti, si possa continuare a penalizzare attività economiche e soprattutto lavoro, perché sarebbe anche incomprensibile verso i cittadini.”

In conclusione, Fedriga non manca di sottolineare: “La battaglia alla pandemia la si vince condividendo con la nostra comunità e cercando di remare tutti nella stessa direzione. Le misure incomprensibili sono anche poco efficaci perché la gente cerca di eluderle“: ciò che tra l’altro si è verificato e a confermarlo ci sono le numerose multe registrate a causa di violazioni delle misure restrittive messe in atto per fronteggiare il Covid, ma non da tutti condivise e reputate efficaci.

Ultime notizie