domenica, 9 Maggio 2021

Usa, Biden al Congresso: riforma della Polizia e stretta sulle armi

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden incoraggia un Congresso spaccato in due, a cui chiede di sostenere il suo piano da oltre 4mila miliardi di dollari per il recupero del Paese, al fine di riformare completamente il corpo di polizia, varare finalmente una stretta sulle armi da fuoco e lavorare su una nuova riforma per l'immigrazione.

Da non perdere

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incoraggia un Congresso spaccato in due, a cui chiede di sostenere il suo piano da oltre 4mila miliardi di dollari per il recupero del Paese. Biden, innanzitutto, individua la necessità di riformare completamente il corpo di Polizia, varare finalmente una stretta sulle armi da fuoco e lavorare su una nuova riforma per l’immigrazione.

Ma il presidente lo sa di aver ereditato un Paese in crisi. Un Paese che, però, ora si sta rimettendo di nuovo in carreggiata grazie anche al successo della campagna vaccinale con 220 milioni di dosi somministrate in 100 giorni.

La strada è ancora in salita, ha detto il presidente, e ora come non mai serve l’appoggio di tutti, democratici e repubblicani. A loro rivolge il suo appello, a loro chiede di affidarsi al suo piano da 2,3 miliardi di dollari da investire nelle infrastrutture e quello da 1,8 miliardi di dollari da donare alle famiglie, confermando la sua intenzione di alzare le tasse sull’1% della popolazione. “Non imporrò alcun aumento sulle persone che guadagnano meno di 400mila dollari. È invece l’ora che le grandi aziende americane e i più ricchi paghino la loro giusta quota. Solo quello che è giusto”, ha affermato.

Biden torna a parlare anche del caso Floyd, sottolineando l’importanza di una riforma della Polizia che verrà varata il prossimo mese, in occasione della ricorrenza dell’omicidio.
Il presidente conclude le sue dichiarazioni rivolgendo un messaggio a Vladimir Putin e Xi Jinping. “Non vogliamo conflitti o escalation, ma la democrazia è l’essenza dell’America e gli autocrati non vinceranno”.

Ultim'ora