domenica, 29 Gennaio 2023

Guerra in Ucraina, razzi di Kiev su Zaporizhzhia: uccisi 2 civili. Kuleba: “Presto missili patriot in battaglia”

Oggi è previsto un nuovo colloquio telefonico tra Erdogan e Putin in cui si discuterà anche di soluzioni alle crisi in Ucraina e Siria. Secondo la portavoce del comando militare ucraino, i russi attaccheranno nuovamente durante il natale ortodosso. Il portavoce dell'intelligence di Kiev ha annunciato nuove offensive militari che avverranno a marzo.

Da non perdere

Questa mattina 4 gennaio i soldati di Kiev hanno condotto un raid missilistico contro la città di Vasilyevka, che si trova nella parte della regione di Zaporizhzhia controllata dalle Forze Armate russe, colpendo un edificio residenziale e uccidendo due civili. A riferirlo è stato il membro dell’amministrazione locale, Vladimir Rogov, che ha dichiarato di come probabilmente il missile lanciato dai soldati di Kiev era diretto contro la sede del comando militare russo ma avrebbe sbagliato traiettoria colpendo il condominio. Si tratta del secondo attacco nella regione a distanza di poche ore, dal momento che nella notte il territorio è stato colpito dai russi.

Nuovi colloqui tra Erdogan e Putin

Durante la giornata di oggi è previsto un nuovo colloquio telefonico tra il presidente russo Vladimir Putin e quello turco Recep Tayyip Erdogan, in cui si discuterà non solo della proposta di Mosca riguardo la costruzione di un gasdotto in Turchia, ma anche di possibili soluzioni alle crisi in Ucraina e Siria. A dichiararlo è stata una fonte interna al governo di Ankara, citata poi dall’agenzia di stampa Tass: “Non si possono escludere nuove iniziative di Ankara nel quadro della situazione in Ucraina, date le relazioni con i leader di entrambi i Paesi coinvolti”.

Possibili nuovi attacchi russi durante natale ortodosso

Secondo quanto riferisce Natalya Humenyuk portavoce del comando militare ucraino “Sud”, e riportato da Unian, sembra che le truppe di Mosca si starebbero preparando per un nuovo attacco missilistico contro l’Ucraina durante i giorni 6 e 7 gennaio in cui si celebra il natale ortodosso. Sulla questione è intervenuto anche Vadym Skibitskyi, rappresentante del Ministero degli affari interni, che ha dichiarato: “Bisogna prestare particolare attenzione. Gli invasori tengono conto non solo delle vacanze, ma anche del tempo e di altri fattori quando si preparano al bombardamento. Attualmente il meteo favorisce l’uso da parte della Russia di armi ad alta precisione”.

Altre offensive ucraine a marzo

Se da un lato si teme per possibili nuovi attacchi massicci da parte dei russi, durante le festività ortodosse, dall’altro il capo dell’intelligence ucraina, Kyrylo Budanov, ha annunciato che le Forze Armate di Kiev attaccheranno i territori conquistati dai soldati di Putin in primavera. Budanov lo ha dichiarato in un’intervista rilasciata alla ABC, pubblicata oggi: “Ci saranno nuovi attacchi in tutta l’Ucraina in primavera, dalla Crimea al Donbass, con i combattimenti più accesi che avranno luogo a marzo. I soldati attaccheranno i territori occupati dai russi”. Il capo dell’intelligence ha poi affermato che la Crimea fa parte del territorio ucraino e per tanto Kiev è libera di “usare qualsiasi arma sul suo territorio“.

Kiev annuncia preparativi per utilizzo missili Patriot

Dopo l’incontro tra Zelensky e Joe Biden, il presidente degli Stati Uniti aveva annunciato la fornitura di missili Patriot all’Ucraina per difendersi dagli attacchi russi. Quest’oggi il ministro degli Esteri Kuleba, durante una conferenza stampa, ha annunciato che sono iniziati i preparativi per il trasferimento e lo schieramento dei razzi: “L’anno scorso siamo giunti alla decisione rivoluzionaria di fornire all’Ucraina sistemi Patriot americani. Non vediamo l’ora di schierare i Patriot il prima possibile. I preparativi per il trasferimento di questi sistemi sono già iniziati”. Il ministro degli Esteri ha poi dichiarato che tutto il team diplomatico dell’Ucraina sta lavorando per fornire ai soldati nuove soluzioni militari, come veicoli corazzati e carri armati.

Ultime notizie