giovedì, 29 Settembre 2022

Iraq, Nato cerca di ampliare legami non militari con Baghdad: prospettive per maggiore cooperazione

Il comandante della missione Nato in Iraq, durante un incontro con il ministro degli Affari esteri iracheno, ha espresso la volontà di rafforzare i legami con il Paese anche fuori dalla cooperazione militare, con un occhio di riguardo alla lotta al terrorismo.

Da non perdere

“La Nato cerca di ampliare il raggio dei suoi legami non militari con Baghdad”. Sarebbero queste le affermazioni, secondo quanto riportato dall’agenzia Shafaq News, del comandante della missione Nato in Iraq, il generale Giovanni Iannucci, a Fuad Hussein, ministro degli Affari esteri iracheno. Durante l’incontro, Hussein ha discusso con Iannucci i compiti della missione Nato in Iraq e le prospettive per una maggiore cooperazione, inclusa la formazione della Polizia del Paese. Il Generale italiano ha ringraziato il ministro per le strutture fornite per il lavoro della missione, con un’attenzione particolare all’importanza che per la Nato hanno la stabilità e la sicurezza del Paese. Iannucci ha anche espresso la volontà della Nato di mantenere e rafforzare i legami con l’Iraq anche fuori della cooperazione militare e ha sottolineato l’importanza degli sforzi congiunti nella lotta al terrorismo.

Ultime notizie