mercoledì, 28 Settembre 2022

Bologna, non accetta la fine della relazione e picchia l’ex compagna davanti al figlio: arrestato 52enne

Un uomo di 52 anni è stato arrestato per aver perseguitato e picchiato l'ex compagna. L'aggressore non era nuovo ad atti di violenza verso la donna.

Da non perdere

Un uomo di 52 anni, di origine romena, è stato arrestato dai Carabinieri di Bologna e trasportato in carcere con le accuse di atti persecutori e lesioni personali aggravate. I militari sono stati allertati dall’ex compagna, una connazionale di 39 anni, vittima per più di 10 anni di maltrattamenti, minacce e percosse da parte del 52enne. In una perquisizione domiciliare, i Carabinieri hanno sequestrato un machete, un coltello a serramanico, una mazza da baseball, 14 munizioni calibro 12, una dose di cocaine e due bilancini di precisione.

Stando alla ricostruzione dei fatti, l’uomo non avrebbe accettato la chiusura della loro relazione; la donna aveva già provato a lasciarlo nel 2012 proprio a causa delle continue violenze subite. Alcuni anni prima, infatti, era stata picchiata dal compagno tanto da finire in ospedale per 90 giorni con un arto fratturato. Nonostante il divieto di avvicinamento, l’uomo avrebbe continuato a perseguitarla e, il 24 luglio scorso, avrebbe ricominciato a picchiarla davanti al loro figlio minorenne. In quell’occasione fu proprio il ragazzo a chiamare l’ambulanza per la madre, che era stata presa a pugni e colpita al collo con un oggetto metallico dal padre. La donna fu ricoverata in ospedale e poi dimessa con una prognosi di sette giorni.

Ultime notizie