lunedì, 20 Maggio 2024

USA, studenti invadono l’Università Columbia: le proteste filo-palestinesi continuano

Questa mattina presto, una scena tumultuosa ha scosso il campus dell'Università Columbia, quando manifestanti filo-palestinesi hanno fatto irruzione nell'edificio Hamilton, rompendo una porta di vetro per spostare il loro accampamento all'interno.

Da non perdere

Questa mattina presto, una scena tumultuosa ha scosso il campus dell’Università Columbia, quando manifestanti filo-palestinesi hanno fatto irruzione nell’edificio Hamilton, rompendo una porta di vetro per spostare il loro accampamento all’interno. La mossa è avvenuta in risposta all’ordine dell’amministrazione universitaria di smantellare l’accampamento.

L’edificio Hamilton, che ha una lunga storia di essere il centro delle proteste studentesche, risalenti alla guerra del Vietnam e al movimento per i diritti civili del 1968, è diventato il nuovo punto focale delle proteste contro le azioni militari israeliane a Gaza. Gli studenti hanno installato decine di tende per esprimere il loro dissenso riguardo al conflitto in corso.

La presidente dell’Università, Nemat Minouche Shafik, ha dichiarato in un comunicato che, nonostante giorni di negoziati tra gli organizzatori studenteschi e i leader accademici, non è stato possibile raggiungere un accordo per il disarmo dell’accampamento. L’amministrazione dell’Università Columbia ha quindi emesso l’ordine di smantellamento, che è stato ignorato dagli attivisti.

Questa situazione si verifica mentre altri campus universitari negli Stati Uniti vedono manifestazioni di solidarietà con il popolo palestinese. Alla Columbia, gli studenti non sono stati gli unici ad alzare la voce; l’Università del Texas ad Austin ha riportato arresti di decine di studenti che partecipavano a manifestazioni filo-palestinesi, durante le quali la polizia dell’istituto ha utilizzato spray al peperoncino per disperdere la folla.

Il conflitto israelo-palestinese è una questione estremamente complessa e passionale, che ha suscitato dibattiti accesi in tutto il mondo. Le università, come spazi di discussione e apprendimento critico, svolgono un ruolo cruciale nel facilitare il dialogo aperto e costruttivo su tali questioni.

Si spera che le parti coinvolte possano trovare una via per il dialogo e il rispetto reciproco, promuovendo la comprensione e lavorando insieme per trovare soluzioni pacifiche a questi conflitti intrattabili.

Ultime notizie