venerdì, 30 Settembre 2022

F1 GP d’Olanda, a Russell le FP1 a Leclerc le FP2: Verstappen costretto al ritiro

Nel venerdì olandese spiccano le due Ferrari, prime prove libere per Sainz, seconde per Leclerc. Grattacapo per Verstappen, costretto a terminare anzitempo le FP1.

Da non perdere

Nel venerdì olandese il fumo Orange viene spazzato dalla Rossa, che si impone nella seconda prova libera. A Leclerc il miglior tempo, 1’12″345, seguito dal compagno di scuderia Sainz distante appena quattro millesimi.
La prima sessione aveva visto la doppietta Mercedes, con Russell più rapido di Hamilton, 1’12″485 il suo crono. In quell’occasione la Ferrari si era piazzata con Sainz terzo, a quattro decimi dal giovane inglese, mentre Leclerc sesto a quasi sette decimi.
Il padrone di casa Verstappen, il fenomeno olandese ha pagato dazio per un problema al cambio durante le FP1, che lo ha fatto rientrare ai box dopo appena dieci minuti.

Super Max non è comunque mancato il passo gara, dimostrando ancora una volta di essere l’avversario da battere. In attesa delle FP3 e delle qualifiche di domani, rimane da capire la strategia RedBull.
La squadra capitanata da Horner si trova infatti ad un bivio: sostituire il cambio, andando incontro ad una penalità in griglia, oppure fare rotazione con un cambio vecchio. A far preoccupare ulteriormente la scuderia ci hanno pensato i pessimi tempi di Checo Perez.
In evidente giornata no, il pilota messicano ha concluso le FP1 settimo, a quasi un secondo di distacco da Russell. In FP2 è riuscito addirittura a fare peggio, terminando 12esimo ad oltre un secondo da Leclerc.

Ultime notizie