martedì, 27 Settembre 2022

Lucca, sgominata banda di ladri d’appartamento: durante le perquisizioni sequestrati 78 grammi di hashish

Avevano compiuto furti in abitazioni di Lucca, Capannori (Lucca), San Giuliano Terme (Pisa) e Svizzera, verso cui organizzavano dei veri e propri "viaggi di lavoro". Coinvolti 6 cittadini sinti e 2 italiani. Trovati durante le perquisizioni anche 78 grammi di hashish.

Da non perdere

Nella mattinata di oggi, 24 agosto, due uomini di 25 e 30 anni sono finiti agli arresti domiciliari nell’ambito dell’indagine condotta dagli agenti della Squadra mobile di Lucca che ha sgominato una banda dedita ai furti in casa. Ordinate dal Gip anche 8 perquisizioni domiciliari e personali. Coinvolti nelle indagini 6 cittadini sinti e 2 italiani. Ad insospettire gli agenti la vendita di preziosi da parte di un lucchese che, con cadenza settimanale, si recava presso negozi “Compro oro”. Le successive verifiche hanno consentito di stabilire che i gioielli in questione erano stati precedente rubati in abitazioni di Lucca, Capannori (Lucca), San Giuliano Terme (Pisa) e Svizzera. Gli indagati avrebbero organizzati dei  veri e propri “viaggi di lavoro” verso quest’ultima, finalizzati alla realizzazione di furti in appartamento. In particolare l’11 novembre 2021 la banda avrebbe realizzato un colpo a Chur, viaggiando in auto e rapinando una casa. Nell’occasione furono rubati anche un orologio Omega e quattro orecchini con diamanti.

Non solo furti d’appartamento

Le autorità svizzere, allertate dalla questura lucchese, arrestarono tre degli attuali indagati prima che potessero tornare in Italia. La banda non era dedita solo alle ruberie. Sempre questa mattina, un terzo uomo è stato tratto in arresto perché nell’ambito delle perquisizioni è stato trovato in possesso di 78,6 grammi di hashish divisi in 75 dosi già confezionate e di un bilancino di precisione. Il 22enne è accusato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e resta indagato per furto.

Ultime notizie