mercoledì, 5 Ottobre 2022

Castellammare terra dei “narcos”: scoperta piantagione di cannabis, fusti altri 3 metri e mezzo

Trovate, sradicate e distrutte piantagioni di marijuana in un canale di scolo delle acque piovane in località Madonna della Libera. I facili guadagni sperati da qualcuno se ne sono andati in fumo.

Da non perdere

Un business degno del miglior Genny Savastano di Gomorra, o se preferite, di Pablo Escobar trapiantato in Campania. Questa mattina gli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, hanno scoperto all’interno di un canale di scolo delle acque piovane in località Madonna della Libera, 48 piante di canapa indiana in piena maturazione, tanto che gli arbusti avevano raggiunto la ragguardevole compresa tra 3 e 3,5 metri per un peso complessivo di circa 50 chili. Passato l’iniziale stupore per la scoperta stupefacente, i poliziotti hanno provveduto a sradicate e distruggere le piante, mandando in fumo i facili guadagni sperati da qualcuno, al momento ignoto.

Ultime notizie