martedì, 27 Settembre 2022

“Non gridate voglio dormire”, volano schiaffi al pronto soccorso: 52enne si scaglia contro infermieri e poliziotti

Ieri notte a Perugia, all'Ospedale Santa Maria, un 52enne dopo aver chiesto di abbassare la voce ai presenti, ha sferrato un pugno alla porta scorrevole e tenta di colpire i paramedici. Celere l'intervento della Polizia che ha provveduto a deferire l'uomo per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.

Da non perdere

Nella notte tra 23 e 24 agosto, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia sono intervenuti presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia per la presenza di una persona molesta e aggressiva. Il personale sanitario del Pronto Soccorso ha richiesto l’intervento della Polizia perché un uomo, classe 1970, d’improvviso è andato in escandescenza in quanto – a suo dire – veniva disturbato dal tono della voce troppo alta dei presenti.

Dopo aver iniziato ad urlare, nonostante l’invito alla calma di un infermiere, il 52enne si è alzato dal proprio lettino dirigendosi verso l’uscita e ha sferrato un violento pugno contro la porta scorrevole automatizzata, provocandone la fuoriuscita dalle guide di scorrimento. Si è poi diretto verso il personale paramedico tentando di colpirlo. Gli agenti  sono riusciti a placare l’uomo, bloccandolo e mettendolo in sicurezza.

Il provvedimento

Terminati tutti gli accertamenti di rito e riportata la calma, i Poliziotti hanno provveduto a deferire il 52enne all’Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato affidandolo, contestualmente, alle cure dei sanitari.

Ultime notizie