sabato, 1 Ottobre 2022

Calci e pugni in testa e all’addome, massacrato turista rapinato di iPhone e soldi: 3 in manette denunciato minorenne

I Carabinieri di Firenze hanno individuato e arrestato i responsabili del furto, a danno di un turista francese di 18 anni, e i loro due complici. Il minorenne della banda è stato collocato in una struttura di accoglienza, i tre maggiorenni sono stati portati in carcere.

Da non perdere

Durante la notte del 5 agosto, il Nucleo Operativo dei Carabinieri di Firenze ha fermato un 18enne albanese e denunciato un suo connazionale 17enne, indiziati per rapina aggravata in concorso ai danni di un turista francese di 18 anni. Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze, intorno alle 4:30 del 4 agosto, in Piazza del Duomo, gli indagati si sarebbero avvicinati con un pretesto, con altri due complici, per circondare la vittima e aggredirla con calci e pugni alla testa e altre parti vitali del corpo.

Dopo essersi impossessati del suo iPhone, di una carta di debito e di 200 euro in contanti, si sarebbero dileguati a piedi per le vie del centro. Il turista, invece, è dovuto ricorrere alle cure mediche a seguito delle contusioni riportate in tutto il corpo. Le ricerche degli altri due complici sono proseguite fino a quando i Carabinieri del Nucleo Operativo di Firenze li hanno sorpresi mentre si aggiravano per le vie del centro. I due giovani, un 25enne rumeno e un 18enne albanese, sono stati fermati secondo le disposizioni del Sostituto Procuratore della Repubblica, la dottoressa Ester Nocera. Il 17enne denunciato è stato collocato presso una struttura di accoglienza. I tre maggiorenni fermati, già noti alle Forze dell’Ordine, sono stati invece trasportati nella casa circondariale di Firenze-Sollicciano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ultime notizie