sabato, 20 Agosto 2022

Milano, offrono manodopera a 2mila lavoratori irregolari: indagate 22 persone cooperative sanzionate per 50mila euro

Ventidue persone sono attualmente indagate dalla Guardia di Finanza di Milano, con l'accusa di reati fiscali e somministrazione illecita di manodopera. Le 3 cooperative di cui fanno parte gli indagati sono state sanzionate per 50mila euro.

Da non perdere

La Guardia di Finanza di Milano ha concluso oggi, 4 agosto, un’operazione nei confronti di 3 cooperative, che tra il 2014 e il 2019 hanno offerto manodopera illecita utilizzando 2mila lavoratori irregolari. A seguito delle indagini sono state iscritte nel registro degli indagati 22 persone, con l’accusa di reati fiscali e somministrazione illecita di manodopera. Durante gli accertamenti le Fiamme Gialle, hanno scoperto che le cooperative presentavano una situazione fiscale a rischio che non permetteva loro di assumere dipendenti.

Nel corso delle indagini è stato accertato che gli indagati avevano il solo scopo di risparmiare sul lato contributivo e di offrire la manodopera ad un prezzo più vantaggioso, senza avere formalmente assunto quei dipendenti. Per tutte le società coinvolte nelle indagini dei Finanzieri è stata applicata una sanzione, in merito alla somministrazione o utilizzo di manodopera illecita, che prevede un massimale di 50mila euro di cui ne sono stati versati oltre 180mila. Oltre al pagamento della sanzione, agli indagati è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini per reati fiscali e fallimentari.

Ultime notizie