venerdì, 19 Agosto 2022

Emergenza incendi Piemonte, fiamme nell’Acquese e a Volpiano: canadair in azione Arpa verifica parametri dell’aria

Da ieri pomeriggio, i Vigili del Fuoco piemontesi sono a lavoro per domare le fiamme in due punti diversi della regione: nella zona boschiva di Spiegno Monferrato e a Volpiano nel Torinese. Arpa Piemonte è intervenuta per alcuni accertamenti sui parametri dell'aria di Torino.

Da non perdere

Da ieri pomeriggio, 3 agosto, le fiamme stanno interessando alcune aree boschive del Piemonte. Nello specifico, un incendio è divampato in una zona boschiva nella frazione Rocchetta di Spiegno Monferrato (Alessandria), nell’Acquese, al confine con le province piemontesi di Asti e Cuneo e quella ligure di Savona. I roghi hanno impegnato per l’intera notte i Vigili del Fuoco. Questa mattina la situazione è stata ormai certificata sotto controllo, nonostante l’intenso focolaio ripreso verso le 4 ed estinto poi dalle squadre di rinforzo con l’autobotte di Alessandria e i volontari di Canelli (Asti). In mattinata, è atteso l’arrivo del Direttore operazioni spegnimento da Cuneo, già allertato, per coordinare anche gli interventi di canadair ed elicottero e proseguire così la bonifica.

Incendio in uno stabilimento a Volpiano

Nella tarda notte di oggi, giovedì 4 agosto 2022, un grosso incendio ha interessato la zona industriale di via Brandizzo a Volpiano, nel Torinese. A bruciare, è stata la plastica fuori dal capannone industriale dell’Amiat Tbd, azienda che si occupa di smaltimento rifiuti ed elettrodomestici e da cui si è sviluppata un’alta colonna di fumo. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei Vigili del Fuoco e i Carabinieri della compagnia di Chivasso. Un incendio analogo, nella stessa azienda, era divampato la notte del 14 novembre 2020. Intanto, Arpa Piemonte è giunta sul posto per i rilevamenti con strumentazione portatile e per verificare i dati delle centraline della rete fissa per le eventuali ricadute nei centri abitati. L’Ufficio di tutela ambientale sta verificando anche un’eventuale alterazione dei parametri misurati con la rete dell’aria di Torino.

Ultime notizie