giovedì, 30 Maggio 2024

Israele, delegazione di Hamas al Cairo: colloqui sulla tregua

Una delegazione del gruppo palestinese Hamas è giunta al Cairo, in Egitto, per nuovi colloqui riguardanti una possibile tregua con Israele.

Da non perdere

Una delegazione del gruppo palestinese Hamas è giunta al Cairo, in Egitto, per nuovi colloqui riguardanti una possibile tregua con Israele. Composta da tre membri del gruppo che controlla la Striscia di Gaza dal 2007, la delegazione è partita da Doha, in Qatar, per discutere di un’ultima proposta di cessate il fuoco e di liberazione degli ostaggi trattenuti nella Striscia dal 7 ottobre, in cambio del rilascio di prigionieri palestinesi detenuti nelle carceri israeliane.

Il politburo di Hamas, rappresentato da Izzat al-Risheq, ha dichiarato al quotidiano israeliano Haaretz che l’ultima proposta presentata da Israele è ancora in fase di valutazione e che non è stata ancora presa una posizione definitiva da parte del gruppo.

In precedenza, si era discusso di un’apertura da parte di Hamas verso l’ultima proposta presentata da Israele ed Egitto, la quale avrebbe coinvolto il rilascio di venti ostaggi dalla Striscia di Gaza in cambio di una tregua di tre settimane. Tuttavia, secondo fonti ufficiali egiziane, non è chiaro se questa pausa nei combattimenti porterà alla fine delle ostilità.

L’arrivo della delegazione di Hamas al Cairo segue una serie di violenti scontri tra le forze israeliane e i militanti palestinesi a Rafah, che hanno causato la morte di almeno 13 palestinesi e numerosi feriti. Le Brigate al-Qassam, braccio armato di Hamas, hanno rivendicato la responsabilità di un attacco dal sud del Libano verso una postazione militare nel nord di Israele.

Intanto, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha discusso della situazione con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, ribadendo il suo impegno per la sicurezza di Israele e sottolineando la necessità di un cessate il fuoco immediato a Gaza. Il segretario di Stato americano, Antony Blinken, è arrivato in Arabia Saudita come prima tappa del suo tour in Medio Oriente per cercare di negoziare una tregua a Gaza e affrontare la crisi umanitaria nell’enclave palestinese.

Blinken si incontrerà con i leader sauditi e delle controparti di altri cinque stati arabi per discutere sulla governance della Striscia di Gaza dopo la guerra, prima di recarsi in Israele e Giordania, come annunciato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Ultime notizie