venerdì, 12 Agosto 2022

Valtellina, ritrovato il cadavere del 39enne disperso: si ipotizza un malore improvviso

I Vigili del Fuoco hanno trovato questa mattina il corpo senza vita del 39enne disperso ieri sera, 28 luglio. L'uomo era uscito alla ricerca di funghi e non era più tornato. Si ipotizza un malore improvviso.

Da non perdere

È stata ritrovata oggi, venerdì 29 luglio, la salma del 39enne disperso ieri sera nella zona di Isolaccia a Valdidentro in provincia di Sondrio. Il cadavere è stato individuato in un avvallamento della località di Arnoga in Valtellina. Qui il 39enne, originario di Erba in provincia di Como, aveva deciso di trascorrere le vacanze estive. Nel tardo pomeriggio di ieri, verso le 18, era uscito in cerca di funghi e non è più tornato. 

I parenti hanno subito dato l’allarme. Le ricerche dei Vigili del Fuoco di Valdisotto non si sono fermate nella notte. Circa quaranta persone, tra Guardia di Finanza, Carabinieri e Soccorso Alpino, sono state impegnate nella perlustrazione del luogo Prima è stata ritrovata l’auto dell’uomo, parcheggiata nei pressi un tornante, mentre questa mattina è stato ritrovato il corpo senza vita non poco distante dal veicolo. Dai primi accertamenti sembrerebbe che il 39enne sia morto a causa di un malore improvviso. 

Ultime notizie