martedì, 16 Agosto 2022

Gorizia, il Carso continua a bruciare: evacuate 25 famiglie vicino al Monte Brestovec

L'incendio è divampato nella notte. Venticinque famiglie di San Michele del Carso, una frazione di Savogna d'Isonzo in provincia di Gorizia, sono state fatte evacuare dalle rispettive abitazioni. Questa mattina è previsto l'arrivo sul posto di due Canadair da Roma per domare le fiamme.

Da non perdere

L’incendio, che da giorni preoccupa la zona del Carso, ha ripreso forza in particolare a Savogna d’Isonzo, in provincia di Gorizia. Nella notte, 25 famiglie di San Michele del Carso, una frazione di Savogna d’Isonzo, sono state fatte evacuare dalle rispettive abitazioni. Il rogo, sviluppatosi sul Monte Brestovec, stava bruciando il bosco e rapidamente raggiungendo le case. Ravvivatosi nel pomeriggio di ieri, era stato posto sotto controllo anche grazie all’aiuto di due elicotteri. In serata, però, probabilmente a causa del forte vento, è aumentato d’intensità. Alle 3 del mattino il sindaco ha disposto l’evacuazione.

Le 25 famiglie sono state sistemate presso la palestra di Savogna. Si tratta delle stesse strutture allestite in occasione di una precedente evacuazione, e che non sono state smantellate. Durante la notte, Vigili del Fuoco, uomini del Corpo Forestale e della Protezione Civile hanno lavorato ininterrottamente nel tentativo di contenere l’avanzata dell’incendio. Questa mattina, poi, è previsto l’arrivo sul posto di due Canadair da Roma.

Ultime notizie