martedì, 16 Agosto 2022

Sardegna, uccide a sassate cane da caccia per difendere il suo ovile: denunciato allevatore 65enne

Un allevatore di 65 anni ha preso a sassate l'animale prima di darsi alla fuga ed essere poi prontamente bloccato dai Carabinieri della Compagnia di Gesturi. Il movente sarebbe da rintracciare nella difesa adottata dall'allevatore per proteggere il suo ovile dai cani da caccia che circolano in zona.

Da non perdere

Avrebbe brutalmente ucciso a sassate un cane da caccia di proprietà di un cacciatore della zona. È successo nelle settimane scorse in Sardegna. A quanto pare un cacciatore della zona, come di consuetudine, era andato a caccia sulla Giara di Gesturi, in compagnia del segugio Pedro. L’uomo avrebbe perso di vista per un lasso di tempo relativamente breve il cane da caccia e lo avrebbe ritrovato tra le boscaglie morto, poco dopo, grazie al collare Gps.

Nella stessa zona un allevatore di 65 anni che avrebbe preso a sassate l’animale prima di darsi alla fuga ed essere poi prontamente bloccato dai Carabinieri della Compagnia di Gesturi. Il movente sarebbe da rintracciare in una modalità difensiva adottata dall’allevatore per proteggere il suo ovile dai cani da caccia che circolano in zona. Il 65enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per uccisione di animale.

Ultime notizie