venerdì, 19 Agosto 2022

Catanzaro, allacci abusivi e sprechi d’acqua: 16 sequestri effettuati

Gli agenti hanno proceduto ad effettuare sedici sequestri a seguito di ispezioni su giardini ed orti di grosse dimensioni in alcune zone. Comminati verbali per sanzioni amministrative relative all’utilizzo dell’acqua potabile per finalità di tipo non igienico-sanitario.

Da non perdere

Sono 16 i sequestri effettuati nel corso della settimana dalla Polizia Locale di Catanzaro nell’ambito dei controlli mirati a contrastare gli allacci abusivi alla rete idrica comunale. I controlli a tappeto su tutto il territorio comunale sono stati fortemente voluti dal sindaco Nicola Fiorita. Gli agenti del Nucleo di Polizia Ambientale, guidato dal Ten. Col. Salvatore Tarantino, hanno proceduto ad effettuare i sequestri a seguito di ispezioni su giardini ed orti di grosse dimensioni nelle aree di Siano, Santo Janni, Lido e Giovino.

Le indagini

In particolare, si è riscontrato che le utenze interessate dal provvedimento erano allacciate abusivamente alla rete idrica comunale. Nuove misure che arrivano a stretto giro dalla convalida, da parte dell’Autorità Giudiziaria, dei primi sequestri già avvenuti la scorsa settimana. Inoltre, sono stati comminati anche verbali per sanzioni amministrative relative all’utilizzo dell’acqua potabile per finalità di tipo non igienico-sanitario per cui, con ordinanza sindacale, è stato disposto il divieto. Le verifiche della Polizia Locale proseguiranno in tutti i quartieri, con l’obiettivo di contribuire a sensibilizzare la cittadinanza a rispettare le regole e razionalizzare i consumi dell’acqua nel periodo estivo.

Dai primi riscontri è emerso che grazie all’azione di controllo sul territorio, unitamente all’ordinanza sindacale, specialmente nella zona sud della città maggiormente colpita da disagi, si sono registrati cali dei consumi soprattutto nelle fasce notturne, consentendo così di riequilibrare i serbatoi comunali ed evitandone la prolungata chiusura.

Ultime notizie