lunedì, 15 Agosto 2022

Reggio Calabria, anziano morto in casa di riposo abusiva: 5 agli arresti domiciliari

Due titolari e tre dipendenti di una casa di riposo abusiva sono stati messi agli arresti domiciliari per la morte di una anziano e i maltrattamenti subiti durante la permanenza nella struttura sanitaria.

Da non perdere

Cinque persone sono state raggiunte da un provvedimento di misura cautelare agli arresti domiciliari con l’accusa di maltrattamenti e la morte di un anziano in una casa di riposo abusiva. È accaduto a Reggio Calabria dove, dalle prime ore di questa mattina 27 giugno, i Carabinieri del Nas stanno eseguendo l’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale della città calabrese. Gli indagati, nello specifico due titolari e tre dipendenti della struttura sanitaria, sono accusati di maltrattamenti e abbandono di persona incapace, con l’aggravante di aver causato la morte di un ospite di una casa di riposo abusiva.

Le indagini

L’inchiesta ha preso il via nel gennaio 2021; i familiari di un anziano con gravi patologie hanno denunciato l’episodio dopo il decesso del parente, avvenuta dopo il trasferimento dello stesso dalla casa di riposo abusiva all’ospedale. Altre 7 persone, oltre ai 5 indagati, sarebbero stati denunciate, nella stessa indagine, in quanto sarebbero responsabili, a vario titolo, di esercizio abusivo della professione sanitaria, sostituzione di persone e falsità  ideologica.

Ultime notizie