lunedì, 4 Luglio 2022

Viterbo, Guardia di Finanza alla tutela dell’ambiente: sequestrato cimitero delle auto

A Montefiascone la Guardia di Finanza ha sequestrato 10mila metri quadrati di terreni su cui sono stati creati depositi abusivi di veicoli e rifiuti pericolosi per l'ambiente. I proprietari delle aree sono stati segnalati alle Autorità competenti per violazioni alle norme del Testo Unico Ambientale.

Da non perdere

A Montefiascone, in provincia di Viterbo, la Guardia di Finanza ha individuato e monitorato zone adibite ad attività di vario genere, come autodemolizione, riparazioni meccaniche, commercio all’ingrosso di rottami metallici, ex deposito giudiziale, grazie alla collaborazione della Sezione Aerea di Pratica di Mare che ha fornito personale a bordo dei propri velivoli.

Questi monitoraggi hanno portato all’identificazione di altri 10mila metri quadrati di terreno che, a differenza di quelli utilizzati come discariche illegali a cielo aperto, facevano da deposito abusivo per rifiuti pericolosi costituiti da veicoli fuori uso e parti di essi stoccati in zone non provviste di autorizzazione, con componenti resi pericolosi per la salute a causa della mancata bonifica, come batterie, oli di lubrificazione, fluidi antigelo e pneumatici dismessi anche mescolati a parti metalliche. A rendere tali aree nocive per l’ambiente era l’assenza delle adeguate pavimentazioni impermeabilizzate e di sistemi di raccolta e trattamento delle acque; il materiale depositato era a contatto diretto con il suolo, senza protezioni per le matrici ambientali.

Queste aree, insieme a 200 veicoli e rifiuti speciali per circa 150 tonnellate, sono state sequestrate e i responsabili sono stati segnalati alle Autorità competenti per violazioni alle norme del Testo Unico Ambientale. La Guardia di Finanza di Viterbo lotta in prima linea per la tutela dell’ambiente: salvaguardare il proprio territorio e la natura è fondamentale alla sopravvivenza di ogni individuo.

Ultime notizie