domenica, 3 Luglio 2022

Pogback, ci siamo. Inter vicina al doppio colpo Lukaku-Dybala: le trattative più calde della Serie A

La Serie A è pronta ad accogliere due grandi ritorni: Pogba alla Juventus e Lukaku all'Inter. Dybala è in trattativa con i nerazzurri, mentre il Milan chiude per Renato Sanches: il riassunto delle trattative più interessanti di queste ore.

Da non perdere

Volta al termine la stagione sportiva 2021/22, inizia subito uno dei periodi più amati e seguiti dai tifosi: la sessione di calciomercato estiva. Negli scorsi giorni sono giunti i primi colpi di mercato ufficiali per tante squadre di Serie A, mentre alcune delle trattative più chiacchierate delle ultime settimane stanno finalmente entrando nel vivo.

La Juventus e Paul Pogba sono più vicini che mai: il centrocampista 29enne è pronto a far ritorno a Torino e a riprendersi la casacca numero 10 che sei anni fa aveva lasciato in eredità a Paulo Dybala. Per convincere il francese in uscita dal Manchester United a riabbracciare il progetto della Juventus, la società ha messo sul piatto un contratto triennale da 8 milioni di euro a stagione più 2 milioni di bonus. I bianconeri non si concentrano solo sul ritorno del ‘Polpo‘, ma proseguono vivamente anche le trattative con l’entourage di Ángel Di María: dopo essere andato a segno nella Finalissima contro l’Italia, ‘El Fideo‘ ha attirato su di sé le attenzioni di molti big club europei, tra cui il Barcellona. Nei giorni passati, l’esterno argentino sembrava destinato ad aggregarsi ai blaugrana, ma la trattativa è saltata a causa dei problemi finanziari che tormentano da mesi il club spagnolo.

I bianconeri restano dunque alle porte per l’attaccante che a fine giugno si libererà dal Paris Saint-Germain, ma bisogna trovare un’intesa sull’ingaggio e sulla formula del contratto: la Juventus offre un contratto biennale da 7 milioni e mezzo di euro a stagione, in modo tale da poter usufruire dei vantaggi del Decreto Crescita, ma gli agenti dell’argentino chiedono un contratto annuale per permettere a Di María di poter andare a chiudere la carriera al Rosario Central la stagione seguente, così come da lui richiesto. Se la Juventus dovesse stipulare un contratto di un solo anno, non potendo così usufruire del Decreto Crescita, non potrebbe offrire più di 5 milioni e mezzo d’ingaggio all’esterno che, dunque, sta prendendo tempo per valutare le alternative. Qualche altro nome lo sta sondando anche il ds Cherubini, a cui piace molto Mimmo Berardi del Sassuolo e Filip Kostić dell’Eintracht Francoforte, e che nel frattempo è in trattativa con l’Atlético Madrid per trattenere Álvaro Morata. In difesa si valutano Koulibaly, Molina e Udogie, mentre Arnautović è il nome più caldo come vice Vlahović.

L’Inter sogna in grande dopo che, nelle scorse settimane, il ds Marotta ha avuto un incontro nella sede nerazzurra con Jorge Antun, agente di Paulo Dybala. Che nel futuro della ‘Joya‘ ci fosse il club di Steven Zhang non era di certo un segreto, ma ora la trattativa tra le parti è entrata ufficialmente nel vivo e, nonostante ci sia ancora distanza tra le parti, filtra ottimismo per la buona riuscita dell’affare: i nerazzurri hanno offerto un contratto di quattro anni a 6 milioni di euro a stagione, un ingaggio persino più basso di quello che l’attaccante argentino percepiva alla Juventus, ma la controfferta che Antun presenterà nei prossimi giorni potrà essere accolta da Beppe Marotta. Un’altra notizia che fa sognare i tifosi nerazzurri è quella che riguarda Romelu Lukaku: ‘Big Rom‘ vuole tornare all’Inter a tutti i costi e su questo è stato molto chiaro, tanto che con la sua insistenza pare aver convinto il Chelsea ad aprire alla cessione in prestito richiesta dalla Beneamata. Se quest’affare dovesse andare in porto, il tridente d’attacco nerazzurro della prossima stagione potrebbe essere composto da Lautaro, Lukaku e Dybala, con Correa, Džeko e la new entry Mkhitaryan, in arrivo a parametro zero dalla Roma, a supporto.

Il timore dei tifosi dell’Inter è che possa essere sacrificato proprio Lautaro Martínez per fare cassa, specialmente dopo che l’agente di Alessandro Bastoni ha blindato il giovane difensore italiano che negli ultimi tempi sembrava destinato a raggiungere Antonio Conte e Ivan Perišić al Tottenham per la modica cifra di 60 milioni di euro. Per sostituire l’esterno croato volato in Premier League, si tratta con il Genoa per Andrea Cambiaso, mentre l’affare Bremer con il Torino è in stand by in quanto legato all’uscita di un altro difensore, probabilmente Stefan de Vrij. Sul centrale brasiliano ci sono anche gli occhi di Juventus e Milan, quest’ultima in attesa dell’arrivo di Botman dal Lille, corteggiato però da tanti club europei, tra cui il Newcastle. L’asse Milano-Lilla resta calda anche per altri colpi, perché i rossoneri hanno quasi chiuso per Renato Sanches, centrocampista portoghese classe ’97 che sostituirà Franck Kessiè. Visite mediche di Divock Origi previste nei prossimi giorni.

Il Napoli è vicino all’accordo con Federico Bernardeschi che, alla scadenza del contratto con la Juventus a fine giugno, si legherà ai partenopei per i prossimi quattro anni. Il club di Aurelio De Laurentiis, che ha già perso il capitano Insigne a parametro zero, è pronto a salutare un’altra colonna quale Dries Mertens, con cui l’accordo per il rinnovo sembra essere irraggiungibile. Mentre il 35enne belga potrebbe trasferirsi negli Emirati Arabi, un altro perno partenopeo che potrebbe salutare è Kalidou Koulibaly: anche per il difensore senegalese pare difficile trovare un punto d’intesa per il rinnovo del contratto, pertanto la cessione sembra inevitabile. Il club più interessato a KK26 è la Juventus, attualmente alla ricerca di un sostituto di Giorgio Chiellini, ma la distanza tra domanda e offerta tra la società torinese e quella napoletana sembra fin troppo ampia per pensare alla buona riuscita della trattativa. Molto vicino al Napoli è Gerard Deulofeu, l’attaccante spagnolo reduce da una brillante stagione con l’Udinese, pronto nuovamente ad un salto di qualità dopo aver bazzicato in squadre di basso-media classifica per ritrovare la perfetta stabilità fisica che lo aveva limitato negli ultimi anni.

La Roma blinda Pellegrini rifiutando 60 milioni di euro dal Newcastle e pensa di cedergli la numero 10 di Totti, mentre sarà difficile trattenere Zaniolo che ha chiesto la cessione e sogna il Milan. La Lazio deve sostituire il partente Strakosha e avrebbe voluto farlo con Carnesecchi dell’Atalanta dopo la sua ottima annata in prestito alla Cremonese in Serie B, ma il recente infortunio del portiere frena la trattativa, tanto che i biancocelesti pensano di virare su Guglielmo Vicario che l’Empoli riscatterà dal Cagliari per 10 milioni di euro. Il primo nome sulla lista del Torino per sostituire Belotti è João Pedro, il quale difficilmente resterà in Serie B con il Cagliari. Sul ‘Gallo‘ Belotti è invece forte l’interesse del Monza neopromosso, il quale ha già chiuso per l’acquisto a titolo definitivo di Andrea Pinamonti dall’Inter per 19 milioni di euro e valuta il ritorno di Mario Balotelli dopo la stagione positiva in Turchia con l’Adana Demirspor. La società di Silvio Berlusconi ha messo gli occhi su Andrea Ranocchia per la difesa e su Candreva e Messias per le fasce, il primo in uscita dalla Sampdoria, mentre sul secondo pende ancora il dubbio riguardante il possibile riscatto del cartellino da parte del Milan a favore del Crotone appena retrocesso in Serie C. Su Wilfried Gnonto, lanciato da Mancini in Nazionale, c’è l’interesse del Sassuolo e della Fiorentina, ma una squadra tra Friburgo e Hoffenheim potrebbe portare il giovane talento italiano in Germania.

Ultime notizie