venerdì, 1 Luglio 2022

Video di sesso con bambini sul computer: in manette ultra 70enne

Protetto dall'anonimato l'uomo inviava e riceveva immagini di abusi su minori. Migliaia i file pedopornografici rinvenuti sui dispositivi in suo possesso.

Da non perdere

Un uomo residente in provincia di Udine è stato tratto in arresto per detenzione di materiale pedopornografico. Le indagini hanno preso il via a seguito di una segnalazione nell’ambito della collaborazione internazionale inerente numerosi episodi di caricamento di materiale pedopornografico su una nota piattaforma di cloud storage. Migliaia di file ritraenti minori impegnati in attività sessuali sono stati rinvenuti sui dispositivi elettronici in possesso del 70enne ed attualmente sotto sequestro.

La Polizia postale , analizzando il flusso dei dati è riuscita a risalire all’anziano utente che, protetto dall’anonimato, inviava e riceveva immagini di abusi su minori. Gli esiti dell’attività investigativa sono stati messi al vaglio del sostituto procuratore della Repubblica di Trieste Federica Riolino, che ha emesso un decreto di perquisizione personale e locale dei sistemi informatici nei confronti dell’anziano, risultato incensurato. Rinvenuti i numerosi file, ritraenti anche bambini molto piccoli, l’uomo è stato tratto in arresto. Sono state rilevate evidenze di condivisione del materiale pedopornografico fino alla notte precedente l’arresto.

Vista la gravità del fatto ma tenendo conto dell’età dell’accusato, l’Autorità Giudiziaria ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari. Il materiale sotto sequestro sarà oggetto di ulteriori indagini, volte a individuare altre eventuali persone coinvolte e salvaguardare la tutela dei minori. Il procedimento è attualmente nella fase delle indagini preliminari e gli elementi di accusa devono essere ancora soggetti a validazione in sede dibattimentale, in contradditorio con la difesa.

Ultime notizie