mercoledì, 29 Giugno 2022

Roma, americano scomparso da 2 giorni ritrovato cadavere nel Tevere: il suo caso a “Chi l’ha visto”

Il giovane era scomparso il 24 maggio, il giorno dopo l'arrivo nella Capitale per una vacanza con la famiglia. Secondo le prime analisi sulla salma sembrerebbe che non vi siano evidenti segni di violenza. Bisognerà aspettare l'autopsia per stabilire le cause del decesso. 

Da non perdere

Il corpo del 21enne americano Elijah Oliphant è stato ritrovato oggi nelle acque del Tevere, più o meno all’altezza di Ponte Sisto verso il lato che si affaccia sulla zona di Trastevere. Il rinvenimento è avvenuto intorno alle 10 di questa mattina, mediante l’operazione congiunta di Vigili del Fuoco e Polizia fluviale. Si tratta del giovane turista, proveniente da Dallas nel Texas, scomparso il 24 maggio, il giorno dopo il suo arrivo nella Capitale per una vacanza in famiglia.

I genitori, che alloggiavano con il figlio in un hotel nel centro di Roma, avevano da subito denunciato l’accaduto tramite un video messaggio mandato in onda dalla trasmissione “Chi l’ha visto?” nella puntata del 25 maggio. “Siamo arrivati a Roma il 23 maggio per una vacanza. Siamo andati a mangiare dopo un lungo viaggio e poi in camera a riposare ma lui intorno alla mezzanotte si è svegliato e dopo 40 minuti è uscito. Quando ci siamo svegliati non l’abbiamo più trovato. Ha lasciato in stanza il telefonino, il passaporto e tutte le sue cose”, aveva raccontato la coppia.

Secondo quanto mostrano le immagini dell’impianto di video sorveglianza della struttura alberghiera, al momento dell’allontanamento Elijah Oliphant aveva indosso una canottiera bianca, il pantalone del pigiama e il suo cappellino azzurro. Stesso abbigliamento che presentava al momento del suo recupero nel Tevere e grazie al quale è stato possibile identificarlo. Il padre e la madre del turista 21enne hanno immediatamente riconosciuto il corpo del figlio. I poliziotti del commissariato di Trastevere hanno aperto le indagini sul caso; secondo le prime analisi sulla salma sembrerebbe che non vi siano evidenti segni di violenza. Tuttavia, sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso.

Ultime notizie