mercoledì, 29 Giugno 2022

Cannes75, sul red carpet sfida al miglior abito. Oggi l’attesissimo Crimes of the Future di Cronenberg

Verrà presentato oggi Crimes of the future, l'ultimo film di David Cronenberg con Viggo Mortensen, Kristen Stewart e Léa Seydoux.

Da non perdere

È stata una sfida al miglior outfit quella svoltasi ieri sul red carpet di Les Amandiers, film presentato ieri al Festival di Cannes e diretto da Valeria Bruni Tedeschi. L’attrice originaria di Torino ma di adozione francese, si è presentata sulla Croisette in tutto il suo splendore accompagnata dall’ex compagno Louis Garrel.

Valeria Bruni Tedeschi

Presente sul tapis rouge anche la sorella Carla Bruni, in un abito marrone firmato Yves Saint Laurent.

Immagine
Carli Bruni

A sorpresa sono poi apparse Sharon Stone con un abito di maioliche di Dolce&Gabbana e Isabelle Huppert, con un look alla Poision Ivy firmato Balenciaga.

Immagine
Sharon Stone

Immagine
Isabelle Huppert

Il programma del giorno

È arrivato finalmente il giorno dell’anteprima di Crimes of The Future, l’ultima pellicola firmata dal genio di David Cronenberg. Il film, senza dubbio tra i più attesi di tutto il Festival, è ambientato in un lontano futuro in cui la specie umana per adattarsi a un ambiente sintetico subisce trasformazioni e mutazioni. Tra i protagonisti Viggo Mortensen, Léa Seydoux e Kristen Stewart. La pellicola è incentrata sulla storia di Saul Tenser, famoso artista e performer, che con la sua compagna Caprice mostra pubblicamente la metamorfosi dei suoi organi in spettacoli d’avanguardia. Come ha dichiarato lo stesso Cronenberg, Crimes of the Future è “una meditazione sull’evoluzione umana. I fan vedranno riferimenti chiave ad altre scene e momenti dei miei altri film. Questa è una continuità della mia comprensione della tecnologia come connessa al corpo umano. La tecnologia è sempre un’estensione del corpo umano, anche quando sembra essere molto meccanica e non umana.

In programma oggi anche Decision to leave di Park Chan-wook, già regista del cult Old Boy. Dopo una pausa di sei anni, il regista sudcoreano, torna sulla Croisette con un thriller romantico che segue la storia di un detective (Park Hae-il), il quale indaga sulla morte di un uomo caduto da una montagna, esplorando la sua relazione con l’inafferrabile moglie del deceduto, Seo-rae (Tang Wei).

Dopo il documentario di Ethan Coen su Jerry Lee Lewis, la musica sarà nuovamente protagonista con Moonage Daydream dedicato al compianto David Bowie. Diretto da Brett Morgen, Moonage Daydream è il primo film approvato dalla famiglia di Bowie, che nel 2017 ha concesso al regista l’accesso agli archivi per creare un viaggio artistico e vitale attraverso la vita creativa di Ziggy Stardust. In cinque anni, come recita la sinossi ufficiale, Morgen ha costruito un’esperienza cinematografica che sfida il genere, alle prese con spiritualità, transitorietà, isolamento, creatività e tempo per rivelare la celebre icona con la sua stessa voce.

Immagine

 

Ultime notizie