lunedì, 23 Maggio 2022

Draghi positivo al Covid, salta il viaggio in Africa: gli accordi sull’energia nelle mani di Cingolani e Di Maio

Il presidente del Consiglio Mario Draghi dovrà rinunciare ai viaggi istituzionali in Africa, nella Repubblica dell'Angola e nella Repubblica del Congo, perché risultato positivo al covid. I viaggi rientrano nelle missioni per assicurare all'Italia fonti di approvvigionamento diverse da quelle della Russia.

Da non perdere

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, è risultato positivo al Covid-19; seppur asintomatico, dovrà rimanere in isolamento nella sua casa di campagna a Città della Pieve, in provincia di Perugia. L’agenda del Premier era fitta di impegni istituzionali, sia in Italia che all’estero, a cui però dovrà rinunciare. Come rappresentanza del governo nelle missioni nelle Repubbliche dell’Angola e del Congo, previste per mercoledì 20 e giovedì 21 aprile, saranno i ministri Di Maio e Cingolani.

I motivi dei viaggi rientrano nel “tour del gas” che l’Italia sta portando avanti per cercare di stringere accordi internazionali per quanto riguarda le fonti di approvvigionamento del combustibile diverse dalla Russia. Già nei giorni scorsi il presidente Draghi si era recato in Algeria per firmare il primo contratto con uno dei principali fornitori del combustibile. “Non vogliamo dipendere dal gas russo, perché la dipendenza economica non deve diventare sudditanza politica”, così aveva dichiarata in un’intervista al Corriere della Sera.

Ultime notizie