mercoledì, 25 Maggio 2022

Macerata, si procura le chiavi ed entra in casa per violentarla: arrestato badante dell’anziano padre appena assunto

Il badante del padre si è introdotto in casa della figlia per cercare di violentarla. La donna è stata aggredita e pestata, l'arrivo provvidenziale dei Carabinieri ha impedito che la situazione degenerasse.

Da non perdere

Notte di terrore per una 49enne in provincia di Macerata. Il badante del padre si è presentato a casa della donna e l’ha presa a schiaffi e pugni nel tentativo di violentarla.

I fatti

Domenica scorsa, intorno alle 23, la donna si trovava a casa ed era già andata a dormire, quando ha sentito dei rumori. Il badante del padre, un 35enne moldavo assunto da pochi giorni per assistere l’anziano 85enne, ha preso le chiavi della casa della figlia e si è presentato da lei, a quanto pare con l’intenzione di avere rapporti sessuali. Stando al racconto della donna, avrebbe esordito: “Sono un uomo, ho le mie esigenze”. A quel punto la 49enne ha cercato di ribellarsi ed è stata presa a schiaffi e pugni, riuscendo anche a spogliarla. Alla frase della donna: “Gli uomini non si comportano così, pensa se al mio posto ci fosse tua madre”, il moldavo ha avuto un attimo di esitazione, e la 49enne è riuscita a divincolarsi e fuggire fino a casa del padre, a cui ha raccontato quanto accaduto.

Il badante avrebbe raggiunto di nuovo la casa dell’anziano che ha cercato di farlo ragionare, ma il 35enne lo ha preso per le gambe e sbattuto contro uno stipite, procurandogli una ferita al naso, e ha cercato di sfondare la porta della camera dove la donna si era barricata. L’arrivo tempestivo dei Carabinieri ha impedito che la situazione degenerasse. Il moldavo è stato arrestato e portato presso la Casa circondariale di Pesaro, con l’accusa di violenza aggravata, lesioni, percosse e doppia violazione di domicilio. La donna è stata portata al Pronto soccorso dove le sono state riscontrate lesioni al volto e al collo e un trauma cranico.

Ultime notizie