domenica, 22 Maggio 2022

Svezia, attacco in una scuola: 18enne uccide due donne a colpi di ascia e coltello

Uno studente18enne, munito di ascia e coltello, ha chiamato la Polizia dopo aver freddato due donne, nonché dipendenti di una scuola secondaria superiore sita nel Sud della Svezia. Per le due non c'è stato nulla da fare.

Da non perdere

Tragedia in una scuola della Svezia. Due donne 50enni sarebbero state uccise durante un attacco in una scuola secondaria superiore sita a Malmö, nel Sud della Svezia. È successo nel tardo pomeriggio di ieri, 21 marzo. Un 18enne, munito di ascia e coltello, avrebbe freddato le due donne, nonché dipendenti della scuola. All’interno dell’Istituto almeno 50 persone che, terrorizzate, avrebbero tentato di barricarsi nelle aule. Immediato l’intervento della Polizia e del personale di soccorso. Le due donne, poi, sarebbero state trasportate d’urgenza all’Ospedale ma, purtroppo, sono decedute poco dopo. Lo studente 18enne, responsabile dell’accaduto, avrebbe poi chiamato la Polizia e confessato tutto: “Sono seduto al terzo piano e ho deposto le armi. Ho ucciso due persone“.

Secondo quanto riportato da Aftonbladet, pare che il giovane avesse già in precedenza manifestato comportamenti alquanto strani e allarmanti, tanto da suscitare preoccupazioni negli stessi insegnanti. “È con grande tristezza che possiamo affermare che due persone hanno perso la vita in questo terribile evento e il nostro pensiero va ai loro parenti e amici“, conclude in un comunicato stampa Petra Stenkula, a capo della Polizia di Malmö.

Ultime notizie