giovedì, 19 Maggio 2022

Unione Europea, nuove regole per viaggiare: stop alle mappe basterà il green pass

La UE ha però deciso che la mappa dell’ECDC continuerà ad essere aggiornata e controllata, ma sarà solo a scopo informativo

Da non perdere

Tra i tanti aspetti ridimensionati dalla pandemia da Covid-19 rientrano anche i viaggi. Benché i dati restino in salita, adesso – grazie ai vaccini – in molti sperano di poter organizzare il prima possibile un weekend per visitare l’Europa. Fin’ora per i viaggi continentali non bastava avere solo il green pass, ma ad incidere era soprattutto la provenienza geografica del viaggiatore. Questa mappa tiene conto dell’incidenza di positivi a Covid-19 su centomila abitanti negli ultimi 14 giorni ed è allestita dall’ECDC, Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie. Uno strumento utile agli Stati membri per limitare i contagi tra Paesi e che assegnava dei colori, un po’ come in Italia per le varie zone, in base al rischio di contagio. In questo modo si è determinata la possibilità o meno di spostarsi entro lo spazio Schengen.

Nuove norme per i viaggi: basterà solo il green pass

La UE ha però deciso che la mappa dell’ECDC continuerà ad essere aggiornata e controllata, ma sarà solo a scopo informativo. La decisione degli Stati membri è stata presa nell’ottica di una mobilità europea più semplificata e si è potuta decidere anche grazie ad una pandemia che giorno dopo giorno diventa sempre più gestibile e fa sempre meno paura. D’ora in avanti le restrizioni saranno legate solamente alle condizioni del viaggiatore. Per spostarsi lungo i confini europei sarà necessario essere in possesso del green pass rilasciato per vaccinazione o guarigione. Gli spostamenti saranno permessi anche con certificazione ottenuta tramite tampone avranno con validità di 72 ore per esito negativo dato da test molecolare, scadenza abbreviata, invece, da 48 a 24 ore per gli antigenici. 

Ultime notizie