giovedì, 19 Maggio 2022

Bullismo, picchiano compagni di classe e postano video su Telegram: boom di visualizzazioni. Sei 16enni nei guai

Dopo la denuncia, uno dei sei è stato espulso dalla scuola. In seguito ai controlli delle Forze dell'Ordine, tutti hanno ricevuto delle sanzioni.

Da non perdere

Facevano i bulli con due compagni di classe per poi postare le riprese delle violenze su Telegram, dove hanno raggiunto fino a 100mila visualizzazioni. Sei sedicenni sono stati arrestati a Milano dai Carabinieri, ritenuti presunti responsabili di atti di bullismo nei confronti di due coetanei, malmenati a scuola per mesi e ripresi col cellulare. Le violenze avvenivano anche fuori dalle mura scolastiche. Le vittime erano state prese di mira dai bulli, residenti tutti a Rho, in provincia di Milano. La denuncia è partita da uno dei bullizzati, affetto da disturbo di iperattività, che ha riferito ai Carabinieri quanto accadeva a lui e al compagno, ormai da mesi.

Dopo la denuncia, uno dei sei arrestati è stato espulso dalla scuola. In seguito ai controlli delle Forze dell’Ordine, tutti hanno ricevuto delle sanzioni. Chi è stato mandato in comunità, chi l’obbligo di rimanere a casa, agli altri è stato ordinato di non uscire in orari serali e notturni, di frequentare la scuola con impegno e profitto e di mantenere un comportamento corretto con i compagni, docenti e familiari. In corso nuovi accertamenti su eventuali altre violenze perpetrate dai sei bulli nei confronti di altri compagni di scuola.

Ultime notizie