martedì, 25 Gennaio 2022

La notte delle stelle italiane: mercoledì si gioca la Supercoppa. Come arrivano Inter e Juventus

Le luci di San Siro si accendono in occasione della Supercoppa Italiana: Inter e Juventus si sfidano per il primo trofeo stagionale.

Da non perdere

Domani sera andrà in scena il Derby d’Italia tra Inter e Juventus, valevole per la Supercoppa Italiana, la competizione che ogni anno vede affrontarsi i campioni in carica della Serie A e la squadra vincitrice dell’ultima edizione della Coppa Italia. Dagli spalti di San Siro potranno assistere al match ben 38mila tifosi, in quanto il decreto che permetterà l’accesso negli stadi a sole 5mila persone entrerà in vigore dal prossimo weekend, coincidendo con la 22esima giornata di campionato.

Le numerose contestazioni che hanno anticipato questa gara, dalla disapprovazione di molti riguardo la scelta del campo che apparentemente favorirebbe l’Inter, fino a coloro che chiedevano il rinvio del match a causa del delicato periodo che sta attraversando la nostra Nazione riguardo il numero dei contagi, lasciano ora spazio alla tensione, alla suspense, all’adrenalina che precede una partita di tale livello a poche ore dal fischio d’inizio. Figura una sola assenza per squadra a causa Covid: il terzo portiere, Alex Cordaz, per le file dell’Inter ed il centrocampista gallese Aaron Ramsey per la Juventus.

Max Allegri dovrà fare a meno di nomi importanti per questo big match: Federico Chiesa è uscito in lacrime dal campo dell’Olimpico e il responso medico non è stato positivo, in quanto l’esterno bianconero ha subito la lesione del legamento crociato anteriore e per lui la stagione è finita anzitempo. Assenti anche Juan Cuadrado e Matthijs de Ligt a causa dei cartellini ricevuti durante la partita con la Roma, il primo per diffida e il secondo per squalifica. L’allenatore bianconero ha per altro annunciato che Leonardo Bonucci non partirà dal primo minuto, mentre Szczesny non potrà giocare in quanto il suo Green Pass sarà attivo dal prossimo giovedì. La Juventus dovrebbe dunque scendere in campo con Perin tra i pali; Chiellini e Rugani al centro della difesa con De Sciglio e Pellegrini a supporto sulle fasce; l’inamovibile Locatelli a centrocampo insieme a McKennie e Rabiot; in attacco ci saranno certamente Morata e Dybala, con Bernardeschi che sarà probabilmente preferito a Kean.

Nettamente più tranquilla l’aria che tira a Milano per Simone Inzaghi: dopo aver recuperato Hakan Çalhanoğlu dalla squalifica, l’allenatore nerazzurro ha tutta la squadra a disposizione, eccezion fatta per il terzo portiere. A difesa della porta ci sarà il capitano Handanovič; in difesa Bastoni, Skriniar e de Vrij; a centrocampo Brozovic, Barella e Çalhanoğlu con Perisic e Dumfries larghi sulle fasce; avanti la solita coppia composta da Lautaro Martínez e Edin Džeko. I campioni in carica della Serie A partono favoriti sulla carta, sia per il momento di forma che stanno passando, sia per la completezza della rosa rispetto ai bianconeri, ma questi ultimi non sono assolutamente da sottovalutare, in quanto mister Allegri saprà senza dubbio farsi trovare pronto nonostante le difficoltà e avrà preparato al meglio i suoi ragazzi in vista della Supercoppa Italiana.

 

Ultime notizie