mercoledì, 8 Dicembre 2021

Incidenti sul lavoro, giornata nera: fatale la caduta per due operai. Tre feriti

Un'altra giornata nera per il lavoro: in Abruzzo incidente mortale in un cantiere e due feriti in una centrale termica nel milanese.

Da non perdere

Un operaio ha perso la vita a seguito di una caduta da un’altezza di circa tre metri, mentre lavorava nel magazzino di un’azienda di materiali edili, Santa Croce sull’Arno (Pisa), situato nella zona di via del Bosco. Durante la caduta, l’operaio di 47 anni avrebbe riportato lesioni e trami fatali, morendo sul colpo. Inutile l’intervento dei vigili del fuoco e degli operatori sanitari. Un altro operaio sarebbe rimasto ferito nel corso dell’incidente ed è stato soccorso dagli operatori del 118. Accertamenti in corso dei carabinieri e del personale Asl della Medicina del Lavoro sulla dinamica dell’infortunio.

Un altro incidente mortale ha coinvolto un operaio che operava in un cantiere edile, impegnato nei lavori di realizzazione di un gasdotto. È accaduto a Lanciano, in Abruzzo, dove, in base alle prime informazioni, l’uomo si sarebbe calato all’interno di uno scavo, in quel momento ha ceduto una delle pareti e l’operaio è stato letteralmente sepolto da una gran massa di terra. La Procura di Lanciano ha aperto un’inchiesta sull’incidente. Le indagini sono condotte dalla Polizia con la collaborazione dei Vigili del Fuoco e dei dipendenti dell’ispettorato del lavoro.

Nella mattinata, inoltre, all’interno di una centrale termica del milanese, a Turbigo, due operai sono rimasti feriti dopo essere precipitati da un’altezza di circa quattro metri. In soccorso sono intervenuti due elicotteri, ambulanze, vigili del fuoco, carabinieri e personale dell’Ats. È in gravi condizioni all’ospedale Niguarda di Milano uno dei due operai, un 49enne che ha riportato traumi al cranio, al volto e a un braccio. Il suo collega, 42 anni, ha riportato ferite ad una spalla e ad un braccio. È stato condotto all’ospedale di Varese.

Ultime notizie