sabato, 4 Dicembre 2021

Serie A, Inzaghi-Lazio prima volta da avversari. Mourinho e un mai banale ritorno allo Stadium

Mourinho e la Juventus, un amore mai sbocciato. Milan quanti assenti; Inzaghi e il ritorno all'Olimpico. Napoli filotto possibile?

Da non perdere

Dopo la sosta Nazionali, ecco che ritorna la Serie A con un’ottava giornata spumeggiante, ricca di sfide al vertice e partite aperte ad ogni esito. Il sabato è battezzato dal match delle 15 tra Spezia e Salernitana: liguri che arrivano all’incontro con quattro sconfitte nelle ultime cinque sfide, campani in salute grazie alla prima vittoria in Serie A maturata nell’ultima sfida giocata contro il Genoa. Si impone lo Spezia per 2-1.
In campo anche entrambe le milanesi: alle 18 toccherà all’Inter di Inzaghi, che affronterà per la prima volta da avversario la Lazio, allenata fino alla scorsa stagione. Banco di prova importante anche per Sarri, chiamato subito a rimediare il passo falso di Bologna, facendo però a meno di Acerbi, espulso proprio nel match al Dall’Ara.
Sarà invece un Milan decimato quello che scenderà sul prato di San Siro questa sera alle 20:45, orfano di Bakayoko, Florenzi, Theo Hernandez, Maignan, Messias e Brahim Diaz. Il Diavolo dovrà vendere cara la pelle contro il Verona, una squadra ostica rinata sotto le cure Tudor, alla ricerca della prima storica vittoria nella Scala del calcio.

Alla Sardegna Arena, Cagliari-Sampdoria aprirà il quadro domenicale con il lunch match delle 12:30, mentre saranno tre le gare delle 15:00 che terranno incollati alla tv i fan della Serie A. Genoa e Sassuolo dopo le sconfitte dell’ultima giornata battaglieranno per i tre punti, idem con patate per Empoli e Atalanta, con gli Orobici leggermente favoriti sulla carta, Udinese-Bologna potrebbe invece rivelarsi una sfida ricca di gol, viste le difese poco solide di entrambe le kermesse.
Nell’intermezzo delle 18 il Napoli capolista ospiterà il Torino, con i Granata alla ricerca di un trionfo che in campionato manca da un mese esatto e contro i Partenopei addirittura dal 17 maggio 2009.

A chiudere un’ottava giornata tutta pepe saranno i due incontri Venezia-Fiorentina e Juventus-Roma. I veneti arrivano alla sfida dopo due 1-1 di fila; discorso diverso per la squadra di Italiano che, offrendo un buon calcio, sta man mano cucendosi addosso l’etichetta di sorpresa della stagione.
Ciliegina sulla torta la sfida dell’Allianz Stadium, con Mourinho sorvegliato speciale vista la poca simpatia reciproca e soprattutto l’epilogo dell’ultimo incrocio con i bianconeri. Nella sfida di Champions League del 2018 il tecnico portoghese fu bersagliato da fischi e insulti per tutta la gara, salvo poi andarla a vincere nei minuti finali, chiedendo a quel punto al pubblico di continuare, perché non riusciva più a sentirli.

Ultime notizie