martedì, 19 Ottobre 2021

Furto da Louis Vuitton e all’Apple Store: ex calciatore e la compagna “aspiranti” Bonnie e Clyde

Il fratello e procuratore del calciatore Nacho Lores Varela è finito in manette, insieme alla compagna, per furto. Il bottino di svariate migliaia di euro gli è costato otto mesi di reclusione.

Da non perdere

Una borsa e un portafoglio Louis Vuitton, più alcuni accessori Apple, per un valore totale di alcune migliaia di euro, sono costati cari a Joaquin Lores Varela, ex calciatore, fratello e procuratore dell’attaccante del Siena Ignacio “Nacho” Lores Varela. Il 24enne, insieme alla compagna 22enne Maria Del Pilar Blanco Garcia, è stato fermato dai Carabinieri fuori dalla boutique del noto marchio francese in piazza San Lorenzo in Lucina a Roma lo scorso sabato intorno alle 13, quando entrambi avevano ancora addosso gli accessori trafugati.

La ragazza aveva nella tasca dei pantaloni un portafoglio Louis Vuitton dal valore di 3.500 euro, mentre Lores Varela reggeva in una busta una borsa griffata con alcuni dispositivi Apple da almeno un migliaio di euro e provenienti, secondo i militari, dallo Store a poca distanza dalla boutique in cui era avvenuto l’ultimo furto. A notare i due aspiranti Bonnie e Clyde è stata una coppia di agenti in borghese, insospettiti dal fatto che i due fossero rimasti per molto tempo nel negozio, uscendone a mani vuote. Dopo averli seguiti e fermati per un controllo, i militari hanno trovato la merce trafugata e una tronchesina probabilmente utilizzata per rimuovere la placca antitaccheggio. Joaquin Lores Varela, processato per direttissima, è stato condannato a otto mesi di reclusione.

Ultime notizie